legge giocattoli junk food cile

Il Cile vuole vietare che le aziende continuino a regalare giocattoli in abbinamento a cibi poco salutari. Il riferimento è soprattutto a ciò che accade nei fast food, alle uova di cioccolato con sorpresa e ad altri tipi di promozioni dedicati ai bambini, a partire dall’Happy Meal.

Si tratta di una proposta ideata per cercare di arginare il problema dell’obesità infantile. Infatti in Cile 1 bambino su 3 al di sotto dei 6 anni è in sovrappeso e crescendo rischia l’obesità. Il Cile vuole trattare il problema del peso in eccesso non come una questione estetica ma di salute.

L’obesità riguarda i bambini ma anche gli adulti, dato che si stima che in Cile muoia a causa di malattie correlate al peso eccessivo una persona ogni ora. Il Congresso ha dunque proposto una nuova legge che da una parte vieterà di accompagnare le merendine e il cibo spazzatura con regali e giocattoli per bambini e che dall’altra introdurrà etichette più chiare e severe sul contenuto dei prodotti confezionati.

Leggi anche: VIA LA SORPRESA DAGLI HAPPY MEAL: INCENTIVA L'OBESITÀ INFANTILE

In Cile il Ministero della Salute con la legge sulle etichettature dei prodotti alimentari spera di mettere in guardia i consumatori da prodotti troppo calorici e con un contenuto eccessivo di grassi saturi, di sodio e di zuccheri.

La legge cilena stabilisce anche che i prodotti alimentari poco salutari non potranno essere oggetto di pubblicità per i minori di 14 anni e non potranno essere venduti, pubblicizzati e promossi nelle scuole.

Questa nuova legge stabilisce anche che non potranno essere utilizzati ‘ganci commerciali’ come regali, giocattoli e concorsi per promuovere i prodotti e renderli allettanti per i bambini.

etichette alimentari cile 3
 
etichette cile

etichette alimentari cile cover

Ciò potrebbe significare che alcune linee di prodotti come gli Ovetti Kinder e l’Happy Meal in Cile non potranno continuare a regalare giocattoli con il cibo.

Leggi anche: OBESITA' INFANTILE: NEL 2030 SARA' UNA VERA EPIDEMIA. ECCO COSA FARE CON I NOSTRI FIGLI

L’invito principale a tutti i consumatori adulti e ai genitori è di imparare a leggere meglio le etichette per riconoscere i prodotti poco salutari per la propria alimentazione e per quella dei bambini. Infine, alle scuole verrà richiesto di impegnarsi per promuovere un corretto stile alimentare e una maggiore attività fisica per bambini e ragazzi, con l’obiettivo di proteggere la loro salute.

Marta Albè

Fonte foto: Minsal

 

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog