Zenzero: cosa accade al corpo assumendolo ogni giorno

zenzero benefici

Lo zenzero è una spezia dalle mille virtù e proprietà, ottima da inserire quotidianamente nella nostra dieta per favorire il benessere dell'organismo. Ma cosa succede esattamente al nostro corpo assumendo ogni giorno il giusto quantitativo di zenzero?

Sono tanti i benefici che offre questo prodotto naturale: ha un buon potere antinfiammatorio, favorisce la digestione, allevia la nausea, contribuisce a prevenire raffreddore ed influenza, riduce dolori di diverso genere (da quelli mestruali a quelli dovuti ad esempio all’artrite) ma può aiutare anche in caso di semplice mal di testa.

Un’azione quindi a 360° che contribuisce a farci sentire meglio in modo del tutto naturale e senza grossi sforzi, basta semplicemente assicurarsi un quantitativo sufficiente di zenzero ogni giorno e imparare ad utilizzarlo in diversi modi, sperimentando un po' in cucina anche se il sapore può sembrare molto lontano da quelli a cui la nostra tradizione ci ha abituato.

I benefici dello zenzero

Sono sempre più numerosi i benefici dello zenzero che vengono confermati dalle più moderne ricerche scientifiche. In particolare ci si concentra sulla sua capacità di calmare la nausea e favorire la digestione, a questo scopo si consiglia di masticare dei pezzetti di radice dopo i pasti o di sorseggiare la tisana a base di zenzero perfetta anche per aiutare il sistema immunitario a difendersi dai malanni stagionali.

Ottimo l’effetto dello zenzero anche nella regolazione di alcuni parametri importanti della nostra salute: il livello di glucosio nel sangue e il colesterolo. In entrambi i casi questa spezia consumata in polvere in un quantitativo di 2-3 gr si è mostrata in grado di abbassare glicemia e grassi nocivi nel sangue. Un effetto da non sottovalutare se si è tra quelle persone che hanno analisi del sangue non proprio perfette.

Altro vantaggio che offre un utilizzo quotidiano di zenzero è quello di veder migliorare decisamente dolori o infiammazioni che siano muscolari, articolari o dovuti al ciclo mestruale. Addirittura una ricerca è arrivata a paragonare l’effetto antidolorifico e antinfiammatorio dello zenzero a quello di un farmaco come l’ibuprofene.

Leggi anche: ZENZERO: 10 STRAORDINARI BENEFICI PER LA SALUTE

Riassumiamo i principali benefici dello zenzero

  • Ridurre i livelli di colesterolo nel sangue
  • Abbassare i livelli di glucosio nel sangue
  • Alleviare i dolori muscolari
  • Alleviare i dolori mestruali
  • Favorire la digestione
  • Calmare nausea e vomito
  • Prevenire le infezioni
  • Lenire le infiammazioni
  • Riscaldare l’organismo
  • Calmare il mal di gola
  • Fluidificare il sangue 
  • Ridurre i dolori artritici
  • Combattere il diabete
  • Calmare il mal di testa
  • Alleviare la tosse
  • Distendere i muscoli 
  • Accelerare il metabolismo
  • Migliorare la circolazione
  • Prevenzione del tumore al colon retto
  • Rafforzare le energie maschili, viagra naturale 
  • Sciogliere il muco
  • Prevenire raffreddore e influenza

Le proprietà dello zenzero

Lo zenzero è un tesoro davvero prezioso e, come la curcuma, è ricco di proprietà e di benefici per la salute che la scienza sta via via approfondendo. La medicina naturale e popolare conosce da secoli lo zenzero come rimedio naturale portentoso. In particolare, lo zenzero è una spezia che rivitalizza e  ringiovanisce.

Scopriamo quali sono le proprietà dello zenzero che la scienza ha già confermato.

  • Proprietà antidolorifiche
  • Proprietà antinfiammatorie
  • Proprietà antiossidanti
  • Proprietà sedative della nausea
  • Proprietà antidiabete
  • Proprietà digestive
  • Proprietà anticolesterolo
  • Proprietà antibatteriche
  • Proprietà antinfettive
  • Proprietà riscaldanti

Leggi anche: ZENZERO: TUTTE LE PROPRIETÀ SCIENTIFICAMENTE PROVATE

Zenzero, calorie e valori nutrizionali

I valori nutrizionali per 100 grammi di radice di zenzero:

  • Calorie 80
  • Grassi 0,8 g
  • Acidi grassi saturi 0,2 g
  • Acidi grassi polinsaturi 0,2 g
  • Acidi grassi monoinsaturi 0,2 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 13 mg
  • Potassio 415 mg
  • Carboidrati 18 g
  • Fibra alimentare 2 g
  • Zucchero 1,7 g
  • Proteina 1,8 g
  • Vitamina A 0 IU
  • Vitamina C 5 mg
  • Calcio 16 mg
  • Ferro 0,6 mg
  • Vitamina D 0 IU
  • Vitamina B6 0,2 mg
  • Vitamina B12 0 µg
  • Magnesio 43 mg

Quanto zenzero assumere ogni giorno

Ma quanto zenzero bisognerebbe assumere ogni giorno per ottenere il massimo dei benefici? Generalmente si consiglia una quantità di radice fresca che può variare tra i 10 e i 30 grammi giornalieri. Non è poco, soprattutto se non si è già abituati ad utilizzarlo, ma piano piano sperimentando diverse ricette non è poi così difficile raggiungere queste quantità.

zenzero inforgrafica

Se invece si consuma la polvere essiccata, il quantitativo consigliato è decisamente più basso e si attesta intorno ai 3/4 grammi al giorno. Dosaggi superiori sia di radici fresche che di polvere sono generalmente sconsigliati perché potrebbero diventare controproducenti creando in alcuni casi bruciore di stomaco, fastidi intestinali o sfoghi cutanei.

Leggi anche: ZENZERO: QUANTO ASSUMERNE PER VALORIZZARNE LE PROPRIETÀ

Gli integratori di zenzero

Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta varia, equilibrata e di un sano stile di vita.

Leggete sempre il bugiardino per conoscere tutte le caratteristiche del prodotto e assumetelo sotto indicazione e seguendo i consigli del vostro medico per evitare controindicazioni e ottenere i risultati sperati.

Questi prodotti potrebbero infatti provocare effetti collaterali se si soffre di alcune malattie o andare ad interagire con terapie farmacologiche in corso. Ecco allora che più che mai è importante consultare un medico prima di assumere qualsiasi prodotto, anche se naturale, per evitare problemi.

Leggi anche: GLI INTEGRATORI DI ZENZERO

Come inserire lo zenzero nell’alimentazione quotidiana

Ora che abbiamo scoperto quanto faccia bene lo zenzero, non resta che averlo sempre disponibile nella nostra cucina e imparare ad utilizzarlo. Il modo più semplice per consumarlo è grattugiarne un po' direttamente a fine cottura sopra riso, pasta, secondi piatti o verdure. Ma con lo zenzero si possono preparare anche dolci, bevande dissetanti , tisane o infusi e un ottimo olio per aromatizzare in maniera semplice e veloce le vostre pietanze preferite. 

Sarebbe meglio consumare il più possibile il rizoma fresco ma in alternativa, chi ha meno tempo, può acquistare lo zenzero secco in polvere pronto all’uso in qualsiasi momento.

zenzero benefici studi

Ecco alcune ricette da cui potete prendere spunto per gustare lo zenzero in tanti modi differenti:

tisana allo zenzero

Ricette con lo zenzero

Zenzero, usi come rimedio naturale

Ecco come usare lo zenzero come rimedio naturale, in viaggio e non solo, ad esempio in caso di nausea, vomito e per favorire la digestione.

  • Masticare un pezzetto di zenzero fresco.
  • Prendere due pastiglie di zenzero essiccato in polvere prima del viaggio, circa 30 minuti prima.
  • Comprare o preparare in casa dei canditi con lo zenzero fresco tagliato a listarelle e cotto nello zucchero, da consumare prima o durante il viaggio (sono buonissimi).
  • Mettere due gocce di olio essenziale di zenzero su un fazzoletto e respirare l'aroma, ad esemio durante il viaggio o qualche decina di minuti prima di partire.
  • Bere una tisana allo zenzero contro tosse, raffreddore e mal di gola.
  • Fare massaggi con olio allo zenzero per sciogliere i muscoli indolenziti
  • Usare olio essenziale di zenzero per l'aromaterapia.

Leggi anche: ZENZERO, UN RIMEDIO DA PORTARE IN VIAGGIO

 

Zenzero, consigli per l’acquisto e la conservazione

Se decidete di acquistare dello zenzero da usare come rimedio naturale scegliete il prodotto migliore che trovate in circolazione e conservatelo in condizioni adatte alla protezione delle sue proprietà.

  • Scegliere preferibilmente lo zenzero biologico
  • Conservare lo zenzero fresco in frigorifero
  • Conservare lo zenzero in polvere in un contenitore scuro, non trasparente
  • Riporre lo zenzero in polvere in un luogo fresco e asciutto
  • Scegliere lo zenzero candito a minor contenuto di zucchero raffinato
  • Lavare bene lo zenzero fresco prima di utilizzarlo in cucina 

Zenzero, controindicazioni e effetti collaterali

Un consumo giornaliero abbastanza elevato di zenzero anche se solo per uso alimentare è sconsigliato alle persone che assumono alcuni tipi di farmaci in particolare gli anticoagulanti e gli antiaggreganti piastrinici, rischierebbe infatti di potenziarne troppo l’efficacia.

Attenzione anche a non utilizzare dosi superiori a quelle consigliate, in questo caso infatti si possono accusare problemi di tipo gastrointestinale ottenendo quindi effetti esattamente opposti a quelli sperati.

Lo zenzero può presentare controindicazioni e effetti collaterali in caso di:

  • Assunzione di farmaci antiaggreganti piastrinici
  • Assunzione di farmaci anticoagulanti
  • Assunzione di dosi di zenzero superiori a quelle consigliate

Per approfondire le proprietà, i benefici e gli utilizzi dello zenzero guardate il nostro video con i consigli del dottor Loreto Nemi.

Francesca Biagioli