Tumori e metastasi: è (anche) colpa delo zucchero raffinato

Zucchero tumori

Zucchero sostanza letale? Pare proprio di sì e a confermare ancora una volta la nocività di quello raffinato ci pensa l’Università del Texas, che in una ricerca ha scoperto che un elevato consumo di zucchero (la quantità di una tipica dieta occidentale) è legato ad un aumento del rischio di sviluppare un tumore alla mammella e metastasi ai polmoni

Lo studio ha in pratica rilevato che l'assunzione di saccarosio tipica delle diete occidentali ha portato ad un aumento della crescita del tumore e delle metastasi, se confrontato con una dieta a base di amido e non di zucchero. I ricercatori hanno determinato che il fruttosio derivato dal saccarosio facilita le metastasi polmonari e la produzione di tumori della mammella.

Secondo gli studiosi americani, lo zucchero agirebbe su un percorso di segnalazione enzimatica conosciuto come 12-LOX (12-lipossigenasi).

Uno degli autori della ricerca, Lorenzo Cohen, dottore di ricerca e professore in Medicina Palliativa, di Riabilitazione e Integrativa, evidenzia che sarebbero proprio il saccarosio e il fruttosio, presenti in grande quantità in quello che mangiamo, a costituire un elemento di rischio.

COME EVITARE LO ZUCCHERO – Ricordate di leggere le etichette sulle confezioni, evitate i fast food e riducete il consumo di alcol, bevande gassate o cibi in scatola. Gli effetti negativi dello zucchero balzano subito agli occhi: carie, diabete, aumento di peso, innalzamento dei valori del glucosio nel sangue. Tenete a mente, inoltre, che non soltanto il classico zucchero bianco, ma anche i dolcificanti artificiali possono essere dannosi per la salute e innalzare la glicemia. Utilizzare dolcificanti artificiali come aspartame, saccarina e sucralosio non è una buona soluzione per evitare problemi di glicemia e sovrappeso.

L'App - Dall’Inghilterra arriva una nuova applicazione per smartphone: si tratta di “Sugar smart app” ed è stata realizzata dal Public Health England, agenzia del Ministero della Salute inglese con lo scopo di rivelare il contenuto di zuccheri presente nelle bevande e nei cibi.  L'App funziona scansionando il codice a barre di oltre 75mila prodotti, consentendo di conoscere immediatamente la loro composizione, inclusi i grammi o le equivalenti zollette di zucchero presenti, e fornendo anche i grammi limite di zucchero da consumare ogni giorno.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Tumore al seno: le 17 sostanze chimiche da evitare e i 7 modi per proteggersi

5 ingredienti raffinati di uso comune che ci stanno avvelenando

Zucchero raffinato: 10 motivi scientificamente provati per limitarne il consumo