dieta antiaging

Trattamenti di bellezza come creme idratanti, scrub, maschere per il viso e quant’altro, nulla possono da soli. Una sana alimentazione è in grado anche di rendere più bella e giovane la pelle, a questo proposito esiste una vera e propria dieta anti-aging.

Non si tratta di nulla di particolare o assurdo, ma semplicemente di una dieta mediterranea ben fatta. Sappiamo infatti che spesso si confonde quella che è la vera e originale dieta mediterranea con il surrogato moderno fatto di cereali raffinati e un consumo eccessivo di carne.

La bellezza e la salute della nostra pelle viene principalmente da dentro ed è l’espressione di un benessere corporeo più generale che si può raggiungere lavorando anche sull’alimentazione. Di tutto questo si parla a Roma durante il corso Skineco “Belli mangiando” nel quale si confrontano dermatologi e specialisti di medicina anti-aging.

Si parte dal presupposto che quanto è determinato dal nostro Dna possa essere, almeno in parte, modificato attraverso un corretto stile di vita. Come ha dichiarato il dottor Filippo Ongaro medico e Specialista in Medicina Anti-aging:

“La più recente e stimolante branca della genetica è quella che ha chiarito come il DNA non sia un elemento statico che rappresenta il nostro destino biologico, ma che al contrario è un sistema dinamico che dialoga, interagisce e reagisce agli stimoli ambientali. Questa branca di studi, l’epigenetica, ha aperto orizzonti inimmaginabili nella medicina e nelle possibilità di prevenzione, ma ha implicazioni anche sui processi di invecchiamento. Facendo le scelte giuste quindi possiamo accendere i geni buoni e spegnere quelli dannosi e influire sulla salute ma anche sulla longevità e sulla bellezza”.

Ma vediamo allora quali sono i nutrienti che non devono mancare mai sulla nostra tavola per una buona salute del corpo e di conseguenza della pelle.

Carboidrati: la vera e propria benzina del nostro organismo, la massima fonte di energia. Importante però scegliere quelli più complessi e integrali, limitando al minimo i prodotti confezionati e industriali. Gli zuccheri semplici, spiegano gli esperti, interagiscono in maniera negativa danneggiando collagene ed elastina, le proteine di supporto del derma. Mangiare troppi carboidrati semplici a livello di pelle si traduce in cute lassa e precocemente invecchiata.

Proteine: strutture di sostegno, essenziali per le cellule. Alcuni amminoacidi di cui sono formate si chiamano “essenziali” in quanto devono essere per forza assunti tramite l’alimentazione dato che l’organismo non è in grado di sintetizzarli. Molto importanti per la salute di pelle unghie e capelli sono creatina, cisteina e prolina. Una dieta varia contribuisce ad avere tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Grassi: ovviamente si parla dei cosiddetti grassi ‘buoni’ fondamentali per la salute a 360°. Omega 3 e 6 migliorano idratazione ed elasticità della pelle. Anche il colesterolo nei giusti limiti ha il suo valore in quanto precursore della vitamina D ed è fondamentale per la formazione delle membrane cellulari. I grassi idrogenati, invece, sono dannosi e addirittura secondo gli esperti potrebbero essere tra le cause delle smagliature un po’ troppo frequenti nelle donne moderne, anche quelle magre.

Vitamine: ovvero una buona dose di frutta e verdura ogni giorno permette al nostro corpo di riparare i danni tissutali e grazie alla vitamina C di convertire le proteine in collagene, tanto prezioso per le cellule della pelle. Questi cibi freschi e di stagione contengono anche minerali e antiossidanti, sostanze che combattono l’invecchiamento.

Non bisogna dimenticarsi poi che anche la cottura dei cibi è importante. A seconda di quale scegliamo possiamo favorire o contrastare le rughe. Il forno, le fritture e tutte le cotture ad alte temperature (oltre 120 gradi) aumentano la presenza di molecole che derivano dal legame di zuccheri e proteine e che sono dannose per i tessuti. Meglio cotture più “dolci” tipo il vapore oppure, quando possibile, consumare cibi crudi.

Altro punto fondamentale nella dieta anti-aging è l’indice glicemico degli alimenti ovvero la misura che segnala la quantità di insulina secreta dall’organismo impegnato nel compito di metabolizzare quell'alimento. Una dieta troppo ricca di cibi ad alto indice glicemico può aumentare o far comparire l’acne.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

ANTIOSSIDANTI NATURALI: 10 CIBI CONTRO RADICALI LIBERI E INVECCHIAMENTO
ANTIOSSIDANTI NATURALI: QUALI SONO, FONTI E BENEFICI SULL'ORGANISMO

DIETA MEDITERRANEA: BENEFICI ED ERRORI DI QUELLA ODIERNA 

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram