colazione proteica

Sappiamo che la colazione è uno dei pasti fondamentali, quello che deve offrire la giusta carica per affrontare al meglio la giornata. La nostra cultura spesso suggerisce che la colazione debba essere per forza a base di zuccheri e carboidrati. Via libera quindi a cappuccino e cornetto, o nella migliore delle ipotesi a pane e marmellata o dolci fatti in casa.

In realtà questo tipo di colazione ha un grosso svantaggio, ovvero quello di creare una situazione di picco glicemico a metà mattina. Ciò significa che ad un certo punto, oltre ad avvertire il senso di fame, si va anche incontro a veri e propri cali di energia che il più delle volte vengono compensati con caffè, bevande energizzanti o addirittura con altri dolci.

Per evitare di trovarsi in questa situazione possiamo invece scegliere di portare in tavola una colazione salata o proteica (questo non significa escludere del tutto la presenza di carboidrati) che sia quindi più saziante a lungo termine e ci permetta di arrivare all’ora di pranzo ancora attivi grazie al fatto di non creare squilibri a livello glicemico.

Anche a detta di una nuova ricerca condotta in Missouri questo è un modo ottimo per iniziare la giornata proprio perché contribuisce a stabilizzare il livelli di glucosio nel sangue, riducendo il senso di fame e di conseguenza scongiurando l’aumento di peso.

C’è da fare attenzione però: non sempre una colazione proteica è sana. La colazione all’inglese fatta di uova e pancetta fritta non è certo quello che vi possiamo consigliare. Gli onnivori o i vegetariani possono comunque inserire a colazione un uovo o del formaggio fresco e leggero come la ricotta ma anche chi non mangia questi alimenti può senza dubbio sperimentare una colazione salata o proteica ad esempio utilizzando l’hummus di ceci oppure provando a realizzare la crema Budwing e il Miam o Fruit.

C’è da ricordare infine che gli alimenti proteici inseriti la mattina a colazione non vanno poi riproposti a pranzo o a cena. La dieta infatti deve essere il più possibile variata e, come ormai sappiamo, un eccesso proteico non è consigliabile.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

CREMA BUDWIG: COME SI PREPARA E I BENEFICI 

MIAM O FRUIT: RIGENERATE LE VOSTRE CELLULE CON FRUTTA E SEMI NATURALI 

10 COLAZIONI ALTERNATIVE A CORNETTO E CAPPUCCINO

10 ERRORI DA NON FARE A COLAZIONE

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

banner orto native

La guida utile

La guida per fare un orto in piccoli spazi. Chiara, veloce e gratuita!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram