Cibo malattie

È a tavola che si cura la nostra salute. Lo abbiamo sempre detto ed è chiaro ormai a tutt*: una sana alimentazione è un efficace scudo contro le malattie. Per esempio, quello di cui ci nutriamo ci aiuta a prevenire, favorire, curare o addirittura peggiorare patologie infiammatorie e legate all'invecchiamento come i deficit cognitivi.

Se alcune componenti danneggiano il nostro organismo, molte altre – come vitamine, aminoacidi e alcuni grassi – sono in grado di attivare gli interruttori molecolari giusti per regolare così il funzionamento dei diversi organi.

Alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica - Policlinico Gemelli di Roma sono state avviate alcune ricerche cliniche e sperimentali proprio per definire una volta per tutte il ruolo di questi nutrienti nel determinare alterazioni metaboliche.

LEGGI anche: 10 alimenti che accelerano il metabolismo

Le ricerche, messe a punto in occasione della quarta edizione della Giornata per la ricerca dell'Università Cattolica con i patrocini di Expo 2015, Regione Lazio e Comune di Roma, riguardano 4 macro-aree che spaziano dalla prevenzione alla cura di patologie oncologiche, infiammatorie e degenerative, del metabolismo e del circolo, e dell'invecchiamento e della fragilità.

TUMORI. Mangiare sano serve a prevenire il cancro e aiutare le terapie. All'Università Cattolica vengono indagati i bersagli molecolari dei grassi omega-3, di cui è ricco il pesce, potenzialmente in grado di rallentare la crescita del cancro del colon e del melanoma. Secondo altri studi, il consumo di alimenti che contengono le vitamine del gruppo B e ricchi di carotenoidi riduce del 40% il rischio di tumore di bocca e alla gola.

Alcune ricerche, poi, stanno tentando di valutare l'effetto protettivo di alcuni composti naturali ricchi di antiossidanti presenti nel tè, caffè, vino rosso e agrumi nelle donne sottoposte a chemioterapia per trattamento del carcinoma della mammella, così come lo stesso effetto rispetto alle enteriti di alcuni composti probiotici nelle persone sottoposte a radioterapia per tumori del distretto pelvico.

LEGGI anche: Tumori: 27 alimenti per la prevenzione del cancro

MALATTIE METABOLICHE. Una dieta ricca di carboidrati rapidamente assorbibili, come le bevande zuccherate, bibite e succhi di frutta, o i dolci che fanno salire di colpo la glicemia e quindi provocano brusche oscillazioni glicemiche, può causare una condizione di parziale inattivazione dell'insulina (l'ormone che regola la glicemia), aumentando così il rischio di obesità, insulino-resistenza, diabete e precoci deficit cognitivi.

MALATTIE INFIAMMATORIE. Secondo i ricercatori della Cattolica, malattie anche gravi, come l'artrite reumatoide, migliorano con il calo di peso, modificando alcuni biomarcatori specifici dell'obesità e dell'infiammazione legati ai chili di troppo. È stata così stilata una lista di 10 alimenti contro le malattie reumatiche: pesce, olio extravergine di oliva, ciliegie, broccoli, latticini, tè verde, pane integrale, ananas, aglio, nocciole.

NUTRIZIONE E LONGEVITÀ. Esercizio fisico, intervento nutrizionale personalizzato e specifiche soluzioni tecnologiche contrastano con successo fragilità dell'anziano. Una ricerca della Facoltà di Medicina della Cattolica evidenzia che 1 anziano su 3 si alimenta male e mangia anche cibo scaduto: da qui l'importanza di programmi di educazione alimentare per tutte le età.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Tumori: ecco le 10 regole d'oro per restare in salute mangiando

Antiossidanti naturali: 10 cibi contro radicali liberi e invecchiamento

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram