super broccoli colesterolo

Ridurre i livelli di colesterolo LDL nel sangue, come fare? È noto che una dieta ricca di fibre provenienti da alimenti vegetali aiuta ad abbassare il colesterolo "cattivo". I broccoli sono tra i cibi più salutari in questo senso. Ed ora in nostro aiuto arriva il super broccolo.

Un super broccolo ancora più efficace nell'abbassare i livelli di colesterolo? Si chiama Benefort è ed è frutto del lavoro dei ricercatori dell'Institute of Food Research in Gran Bretagna. Si tratta di una nuova varietà di broccolo che sarebbe in grado di ridurre del 6% il livello di colesterolo LDL nel sangue.

Lo studio in questione è stato pubblicato sulla rivista scientifica Molecular Nutrition and Food Research con il titolo di "Diet rich in high glucoraphanin broccoli reduces plasma LDL cholesterol: Evidence from randomised controlled trials". Il superbroccolo è stato coltivato in Gran Bretagna in modo convenzionale, senza Ogm.

Il segreto è dato dal suo elevato contenuto di glucorafanina, una sostanza ricca di proprietà benefiche. La quantità di glucorafanina presente nel super broccolo sarebbe superiore fino a due o tre volte rispetto alle varietà comuni di broccolo. Ridurre i livelli alti di colesterolo LDL è utile per proteggersi dalle malattie coronariche.

Per testare i benefici del super broccolo sulla salute umana i ricercatori britannici hanno reclutato 130 volontari a cui hanno richiesto di consumare 400 grammi di super broccoli alla settimana, all'interno della loro dieta abituale. Un quantitativo non eccessivo dunque, facile da inserire nella propria normale alimentazione.

I risultati dello studio parlano chiaro: dopo 12 settimane i livelli di colesterolo LDL nel sangue dei partecipanti si sono ridotti in media di circa il 6%. Tutto merito della glucorafanina, una molecola presente soprattutto in ortaggi come broccoli e cavolfiori.

La glucorafanina ha effetto nella riduzione dei livelli ematici di colesterolo e, unita al sulforafano (altra sostanza presente soprattutto in broccoli e cavolfiori) svolge funzioni antitumorali e antinfiammatorie. Questa sostanza inoltre aiuta a regolare al meglio il metabolismo cellulare. Ecco allora un motivo in più per arricchire di broccoli la nostra dieta. Anche i broccoli comuni, infatti, contengono glucorafanina e sulforafano.

Marta Albè

Leggi anche:

Cavoli e broccoli: le 10 varietà principali e le proprietà nutrizionali
Broccoli e germogli di broccoli per prevenire il cancro al seno
Broccoli contro tumori e leucemia grazie al sulforafano

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog