colite-alimentazione

La colite o sindrome del colon irritabile è un problema molto frequente, soprattutto nelle donne. Le cause degli attacchi di colite possono essere diverse: dieta scorretta, squilibri nella flora batterica, stress, eccessiva emotività o altro. Evidente che essendo una patologia a carico del tratto intestinale il primo fronte sul quale lavorare è senza dubbio quello dell’alimentazione.

Innanzitutto c’è da dire che ci sono degli alimenti sconsigliati nei periodi in cui la colite è in fase acuta, si tratta in particolare di quei vegetali che tendono a fermentare e creare gonfiore intestinale: dunque carciofi, broccoli, cavoli, aglio, cipolla, legumi (a meno che non siano decorticati), spezie. Anche il latte e i latticini (ad eccezione dello yogurt) non sono consigliati perché tendono ad infiammare l’intestino e lo stesso vale per zucchero, alcool e caffè che andrebbe limitato molto se non eliminato del tutto. Molto spesso anche il frumento e tutti i prodotti realizzati con esso tendono a peggiorare i sintomi della colite (ma possono essere utili se la colite porta diarrea) nonché i fritti.

Passiamo ora agli alimenti generalmente consigliati che possono essere d’aiuto per alleviare i sintomi e sfiammare l’intestino. Si tratta sostanzialmente di alimenti semplici, poco elaborati e conditi in maniera leggera.

Tenete presente però che ogni soggetto ed ogni intestino è a se e i cibi sconsigliati così come quelli consigliati possono variare da persona a persona. Ognuno deve imparare ad ascoltare il proprio corpo e, magari aiutandosi tenendo un diario quotidiano, capire quali sono gli alimenti che il proprio organismo sa gestire meglio anche in caso di colite. Importante quindi individuare in base all’esperienza diretta una dieta personalizzata da adottare ogni volta che se ne sente il bisogno.

ALIMENTI CONSIGLIATI

Orzo: un cereale particolarmente utile in caso di colite è l’orzo perché sfiamma l’intestino e contribuisce ad assorbire i gas intestinali.

Finocchi: consumati crudi e con un filo d’olio extravergine d’oliva sono diuretici ma soprattutto contribuiscono ad alleviare il senso di gonfiore, sintomo tipico della colite.

Carote: questo ortaggio è particolarmente indicato in tutte le problematiche che coinvolgono stomaco e intestino in quanto il betacarotene e altre sostanze presenti nelle carote aiutano la buona salute delle mucose intestinali e dello stomaco.

Zucca: lo stesso discorso fatto per le carote, vale per la zucca, un ortaggio molto digeribile e benefico, ricco in betacarotene.

Patate: anche questi tuberi aiutano in caso di colite dato che svolgono un’azione antinfiammatoria sul tratto gastrointestinale e sono facilmente digeribili. Si possono consumare al vapore oppure sotto forma di purè, evitando però di prepararlo con il latte vaccino.

Mele: tra la frutta sicuramente un posto d’onore in caso di colite spetta alla mela. È soprattutto la buccia a fare bene (per poterla mangiare è necessario però acquistare mele biologiche), infatti in essa sono presenti diversi polifenoli utili all’intestino. Si possono mangiare anche le mele cotte, ma solo se la colite porta stitichezza, da evitare invece in caso di diarrea.

Pasta e riso bianco: quando si ha un attacco di colite l’intestino teme le fibre che possono contribuire ad irritarlo ulteriormente, bisogna quindi evitare i cereali integrali che ne sono molto ricchi. Appena passata la fase acuta, però, è bene ritornare ad un’alimentazione integrarle o semi integrale.

Pesce: se non siete vegetariani o vegani, potete mangiare del pesce lesso condito leggermente (meglio se pesce azzurro). Questo alimento non appesantisce e non contribuisce al gonfiore intestinale.

Acqua e tisane: importante idratare bene il corpo se si vogliono alleviare i sintomi della colite. Non solo acqua ma anche alcune tisane sono particolarmente consigliate e possono essere assunte anche più volte nel corso della giornata. Le più utilizzate sono quella di finocchio e quella di malva, la prima aiuta ad assorbire fermentazioni e gas intestinali, la seconda sfiamma e lenisce le mucose.

Probiotici: importante se non essenziale associare alla giusta alimentazione anche l’assunzione di probiotici, fermenti lattici in grado di ripristinare il giusto equilibrio nella flora intestinale.

Per quanto riguarda i rimedi naturali consigliati per la colite potete leggere QUI e guardare il seguente video.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

Colite o sindrome del colon irritabile: conosciamola e affrontiamola meglio

Rimedi naturali per la colite

Pancia gonfia: 10 rimedi naturali per il gonfiore addominale

porta calcio decathlon 2018

Decathlon

Una porta da calcio per giocare in giardino tutto l'anno

cosmetici pelle lavera

Lavera

Come difendere la pelle dall'inquinamento quotidiano

banner guida pulizie

La guida alle pulizie eco

Tante informazioni, zero euro! Scaricala subito

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
seguici su instagram
guida pulizie
corsi greenme
whatsapp gratis