10 motivi per mangiare più lentamente

mangiare lentamente

La vita frenetica e gli impegni delle nostre giornate ci possono condurre a mangiare troppo in fretta, a masticare rapidamente e a non dedicare la giusta attenzione ai nostri pasti. Basta un po' di impegno per modificare le abitudini scorrette e garantire un maggior benessere al nostro corpo e alla nostra mente.

Così mangiare diventerà un vero e proprio esercizio di meditazione, fondamentale per ritrovare la calma. Ecco perché è importante imparare a mangiare più lentamente e con maggiore consapevolezza.

1) Dimagrire

Mangiare e masticare più lentamente fa dimagrire. Lo ha evidenziato uno studio recente in cui è stato dimostrato che masticare ogni boccone per almeno 30 secondi ha un effetto positivo per quanto riguarda la forma fisica. Secondo gli esperti, masticare lentamente riduce il senso di fame e dunque può essere d'aiuto nella perdita di peso in eccesso.

Leggi anche: Masticare lentamente, ecco il segreto per dimagrire

2) Migliorare la digestione

Mangiare con più calma porta a masticare il cibo più lentamente e anche meglio. Ciò conduce ad una digestione meno pesante, poiché gli alimenti vengono pre-digeriti a livello della bocca grazie all'azione della saliva. Come ci hanno insegnato da bambini, la buona digestione inizia dalla bocca. Masticare bene e a lungo alleggerisce il lavoro dello stomaco e favorisce la digestione.

3) Gustare davvero il cibo

Si tratta di una delle ragioni più importanti per mangiare più lentamente. Spesso ci dimentichiamo che avere a disposizione del cibo può essere un privilegio e anche un piacere. Quindi è bene cercare di assaporarlo lentamente e con calma per gustarlo davvero e individuare tutti i differenti sapori che sono presenti in un piatto.

4) Ridurre lo stress

Mangiare e masticare lentamente può rappresentare una forma pratica di meditazione. Non a caso i monaci occidentali e orientali nel corso del tempo hanno ritenuto opportuno seguire la regola del silenzio durante i pasti. Concentrarci sulle azioni che stiamo compiendo, compresi il mangiare e il masticare, aiuta a ridurre lo stress e a vivere meglio. Insomma, quando sei seduto a tavola per il pranzo o per la cena, mangia "davvero", senza pensare ad altro.

5) Rallentare il ritmo

Scegliere di masticare e gustare lentamente piatti preparati in casa con amore e cura è una potente forma di ribellione contro la cultura del fast food e della vita frenetica. Fast food significa proprio cibo consumato al volo e di fretta, perché si ritiene ormai di non avere abbastanza tempo per alimentarsi e nutrirsi con calma e come si deve. Lasciamo perdere le mode alimentari e gustiamoci la vita e i nostri pasti fino in fondo.

6) Limitare gli attacchi di fame

Mangiare di fretta e masticare velocemente può trarre in inganno il nostro organismo. Il senso di sazietà risulta solo momentaneo e nel giro di breve tempo potrebbero ripresentarsi i classici attacchi di fame. Perché? Il motivo è molto semplice. Mangiare di fretta non consente al nostro organismo di inviarci un corretto segnale di sazietà. Mangiare lentamente, invece, ci permette di capire quando siamo davvero sazi.

7) Socializzare

Il momento della pausa pranzo e della cena possono rappresentare delle occasioni importanti per socializzare con i colleghi o per approfondire i rapporti con amici e familiari. Godersi con calma almeno di tanto in tanto un pasto in compagnia, mangiando e masticando lentamente, sarà un'occasione importante sia per socializzare che per regalarsi un momento di maggiore spensieratezza e relax.

8) Prevenire l'insulino-resistenza

Secondo una ricerca condotta in giappone, l'abitudine di mangiare rapidamente è associata con lo sviluppo della resistenza all'insulina. Si tratta di un sintomo silente che può portare ad incrementare il rischio di diabete e di problemi cardiaci. Inoltre sembra che questa cattiva abitudine possa essere collegata alla sindrome metabolica, che può combinare ipertensione, obesità e l'insulino-resistenza stessa.

9) Evitare il reflusso gastrico

Una ricerca condotta nel 2004 su volontari sani ha evidenziato che mangiare rapidamente può influire in modo negativo sulla comparsa del reflusso gastrico dopo aver consumato un pasto secondo le proprie abitudini, probabilmente scorrette. Il reflusso gastrico prevede che una parte del cibo e degli acidi dello stomaco risalgano in modo anomalo verso l'esofago, provocando fastidi e bruciori.

10) Ridurre l'ansia

Secondo gli esperti, mangiare velocemente nella vita quotidiana e quando ci si trova al lavoro o in viaggio può aumentare il livello di ansia. La cattiva masticazione può provocare un malassorbimento di nutrienti essenziali, un'evenienza che sarebbe in grado di influenzare tutto il nostro corpo, compreso il sistema nervoso. Al contrario, prendersi i tempi necessari per consumare i propri pasti con calma garantisce una riduzione dell'ansia e favorisce il benessere psico-fisico.

LEGGI anche: Reflusso gastroesofageo: cause, sintomi e rimedi naturali

Marta Albè

Leggi anche:

Masticare lentamente, ecco il segreto per dimagrire