verdure salutari

Sentiamo spesso parlare delle verdure come di cibi molto preziosi per la salute, dei veri e propri "superfood", ma quali sono le verdure migliori? Talvolta le verdure a foglia verde vengono usate semplicemente per decorare piatti più ricchi, ma sono una fonte davvero preziosa di sostanze nutritive per il nostro organismo.

Come orientarci per consumarne di più? Uno studio condotto dalla William Paterson University in New Jersey e pubblicato di recente sulla rivista Centers for Disease Control and Prevention -CDC , dedicata alla prevenzione delle malattie croniche, ha stilato la classifica delle verdure migliori in base ai valori nutrizionali di ciascun prodotto. Al primo posto, a sorpresa, troviamo il crescione, che ha totalizzato ben 100 punti su 100 per via del suo valore nutrizionale.

Il crescione è ricco di fibre, potassio, calcio, folati, proteine, vitamina A, vitamina D e altri elementi fondamentali per il nostro organismo. Subito dopo il crescione (watercress) troviamo il cavolo cinese, che ha totalizzato un punteggio comunque elevato, pari a 91,99.

Nelle posizioni successive non mancano alcune delle verdure più comuni sulle nostre tavole, benefiche per il loro elevato contenuto di clorofilla, come gli spinaci e le bietole. Il contenuto di sostanze nutritive delle verdure a foglia verde risulta di gran lunga superiore rispetto a quello di ortaggi e frutti come zucca, peperoni rossi, pomodori e limoni.

Addirittura, frutti preziosi come mirtilli e lamponi non rientrano nemmeno nella lista, fermo restando il loro contenuto di vitamine e antiossidanti. Questo perché la classifica ha preso in considerazione la densità di nutrienti per ciascun alimento valutato in base alla percentuale del fabbisogno giornaliero per ciascun nutriente fornito dal cibo. Lo studio infatti ha assunto come valore medio una dieta di 2000 calorie gionaliere e 100 grammi di ciascun alimento e i punteggi sono stati assegnati per garantire alimenti con quantità particolarmente alte di varie sostanze nutritive in modo da non falsare i risultati premiando, ad esempio, cibi ricchi di un solo micronutriente.

Fino z questo momento molte persone hanno sottovalutato il consumo delle verdure a foglia verde, indicandole come "tristi insalatine", mentre ora la scienza conferma il loro elevato valore nutrizionale. Gli esperti, alla luce del presente studio, incoraggiano il loro consumo. Dunque non trascuriamo le verdure, scopriamo nuovi sapori e prepariamo delle ricche insalate verdi tutto l'anno. Infine lo studio ha messo a disposizione un tool per calcolare il proprio fabbisogno giornaliero di frutta e verdura in base all'età e allo stile di vita, che potete consultare QUI.

tabella nutrizionale

Consulta qui la tabella con la lista completa che vi riportiamo qui tradotta:

ALIMENTO Densità Nutrizionale
Crescione 100.00
Cavolo Cinese 91.99
Bietola 89.27
Barbabietola Verde 87.08
Spinaci 86.43
Cicoria 73.36
Foglie di lattuga 70,73
Prezzemolo 65,59
Lattuga romana 63,48
Cavolo Verde 62,49
Rapa Verde 62.12
Senape Verde 61,39
Indivia (inalata belga) 60,44
Erba cipollina 54.80
Cavolo nero 49.07
Tarassaco 46.34
Pepe rosso 41.26
Rucola 37,65
Broccoli 34,89
Zucca 33,82
Cavolini di Bruxelles 32,23
Scalogno 27.35
Cavolo Rapa 25,92
Cavolfiore 25.13
Cavolo 24,51
Carote 22,60
Pomodori 20,37
Limoni 18.72
Lattuga Iceberg 18.28
Fragole 17.59
Ravanelli 16,91
zucca invernale (tutte le varietà) 13,89
Arance 12.91
Lime 12.23
Pompelmo (rosa e rosso) 11.64
Rapa svedese 11.58
Rapa 11.43
More 11,39
Porri 10,69
Patate dolci 10,51
Uva (bianca) 10,47

Marta Albè

Leggi anche: 5 motivi per cui e' bene mangiare le verdure a inizio pasto

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram