Mirtilli rossi bruciano i grassi e limitano il colesterolo

mirtilli rossi cover

I mirtilli rossi è risaputo da tempo che sono un concentrato di antiossidanti, ma arriva un nuovo studio dalla Svezia che confermerebbe le loro proprietà "brucia-grassi". Secondo alcuni studiosi della Lund Universty, infatti, mangiare queste bacche rosse permetterebbe di tenere sotto controllo il peso anche nei casi in cui si fa largo uso di cibo spazzatura. La panacea di tutti i golosi?

Secondo lo studio dei ricercatori svedesi questa particolare varietà di mirtilli rossi Vaccinium vitis-idaea potrebbero prevenire l'aumento di peso nelle persone che seguono una dieta non troppo sana e ricca di grassi. Noti nei Paesi scandinavi come "lingonberries" e nel Regno Unito come "cowberries" sarebbero anche in grado di tenere a bada i livelli di colesterolo e di zucchero nel sangue.

Gli scienziati hanno effettuato diversi esperimenti in laboratorio analizzando gli effetti non solo dei mirtilli rossi, ma anche del più noto mirtillo, del lampone, della mora, della prugna, del ribes nero e delle bacche di acai.

Il risultato è stato che con i mirtilli rossi, seppur inseriti in una dieta ricca di grassi, i livelli di colesterolo e di grassi nel fegato sono rimasti gli stessi, così come anche il peso corporeo, probabilmente per effetto dell'alto contenuto di polifenoli. Lo stesso non si può dire delle bacche di acai, che invece hanno fatto registrare un aumento di peso e a più elevati livelli di grasso nel fegato.

mirtilli rossi bosco

Il team ora continuerà a lavorare per meglio comprendere i meccanismi molecolari coinvolti nell'effetto di mirtilli rossi e precisa che questo risultato non può essere interpretato come una licenza a mangiare sbagliato e poco sano solo perché si assumono regolarmente mirtilli rossi. L'obiettivo dei ricercatori è piuttosto quello di trovare un metodo naturale per prevenire obesità e diabete, integrando una dieta più normale con frutti di bosco.

I mirtilli rossi sono molto popolari in Svezia dove si trovano in grandi quantità anche nei boscchi e sono coltivati in alcune parti degli Stati Uniti. Essi sono più comunemente utilizzati nelle confetture, nelle composte, nei succhi di frutta, nei frullati e negli sciroppi.

Germana Carillo

LEGGI anche:

- Mirtilli rossi per prevenire le infezioni urinarie

- 8 alimenti brucia grassi