Intolleranze alimentari ed allergie in aumento. Perché?

latte bicchiere


Si sente sempre più parlare di allergie alimentari o di intolleranze ed è evidente che si tratta di un fenomeno in crescita. Ce l’ha confermato al Sana il dottor Matteo Giannattasio, medico e agronomo che collabora con il Sevizio di Allergologia dell’Istituto dermatologico San Gallicano, intervenuto al convegno organizzato da Ecor-Naturasì dal titolo: "Sempre più allergici e intolleranti agli alimenti. Perché?".

Gli abbiamo posto alcune domande riguardo alla reale situazione italiana e chiesto il suo parere sul perchè queste problematiche sono sempre più diffuse.

Di quanto sono aumentate le intolleranze alimentari in questi anni?
Non si può dire, perché non ci sono statistiche ufficiali. Se lei mi chiede quante persone oggi ritengono di essere intolleranti allora posso rispondere: più del 50% pensa di avere un’allergia o un’intolleranza. Le statistiche però dicono che è aumentata l’allergia alimentare: oggi stiamo al 7% per i bambini entro i 3 anni e al 4% per gli adulti. Questa situazione è molto più grave rispetto a quella di 30 anni fa. C’è poi l’allergia agli inalanti (tra cui il polline) e qui stiamo al 20%, se si va avanti così tra una decina d’anni si arriva al 50%. Altro dato è quello sull’intolleranza al lattosio: meno del 10% nei paesi dell’Europa del Nord e fino al 30-40% nel nostro paese. C’è poi un dato che è venuto fuori, ipotetico, che riguarda il glutine che parla di un coinvolgimento di 5 milioni di italiani: l’1% dichiaratamente celiaci, un altro 1% di celiaci non diagnosticati, il resto con sensibilità al glutine che, a differenza della celiachia, non coinvolge il sistema immunitario e da cui si può guarire!

Ma come mai questo aumento secondo lei, perchè si stanno sviluppando sempre più queste intolleranze ed allergie?
Ci sono tanti fattori: durante la gravidanza non c’è molta attenzione per l’alimentazione, alcuni moderni studi di epigenetica dicono che il sistema immunitario può essere alterato durante la gravidanza e quindi poi trasmesso ai figli, ci sono anche i pesticidi (anche se in piccoli dosi, perché poi la somma fa il totale!) ritmo di vita alterato, contaminazione ambientale, l’allattamento al seno a cui, per molti anni, non è stato dato il giusto peso. Ritengo comunque che il periodo della gravidanza (e anche i mesi precedenti) sia un momento essenziale, un periodo in cui non si dovrebbero fare alcuni errori, ecco perché ho scritto il libro: “Gravidanza ed alimentazione”.

Quanto sono attendibili i test sulle intolleranze alimentari che si fanno in farmacia ed erboristeria?
Le diagnosi di allergia, come anche le terapie, presuppongono degli atti medici, deve essere il medico cosciente e consapevole. Per il lattosio c’è il Breath test, che può non essere attendibile al 100% ma ha comunque un’alta attendibilità. Per la celiachia ci sono dei test specifici, ma anche lì ci sono dei casi clinici di celiachia che non vengono messi in evidenza nemmeno con i test.

Che ne pensa di chi sceglie di escludere glutine e latte dalla propria alimentazione anche se non allergico o intollerante, ritenendo che questi non siano alimenti sani?
Premetto, latte e glutine non sono alimenti indispensabili, gli orientali praticamente non li mangiano. Molte persone li eliminano per scelta, però ad esempio per quanto riguarda i cereali ci sono quelli che hanno una qualità di glutine così delicato che mi chiedo perché eliminarli se non ci sono problemi reali? Il latte viene da una parte criminalizzato, dall’altro c’è chi dice che previene le allergie.

Che consigli generali darebbe a chi soffre di intolleranze?
Mettersi nelle mani di un buon medico, che li sappia seguire e consigliare. Il fai da te non è una buona idea, può riuscire, ma a volte si inizia un percorso che può portare a carenze e, soprattutto a perdere di vista il punto fondamentale: quello di individuare la causa dei propri problemi.

Francesca Biagioli

LEGGI ANCHE:

- Allergie alimentari: 5 consigli per stare tranquilli

- Pancia gonfia: 10 rimedi naturali per il gonfiore addominale

Pin It