intossicazioni-alimentari

Siete rientrati dalle vacanze? Attenzione alle intossicazioni alimentari, che potrebbero procurarvi un indesiderato mal di pancia. A fornire alcuni consigli in proposito è la Coldiretti, che ha stilato un vademecum per difendersi dalle intossicazioni alimentari al rientro dalle vacanze.

Per evitare spiacevoli inconvenienti, la Coldiretti consiglia di porre particolare attenzione all'integrità dei cibi da portare in tavola.

1) Freezer

Durante la vostra assenza, il freezer e il congelatore potrebbero aver subito dei problemi di malfunzionamento o di interruzione dell'energia elettrica. La Coldiretti consiglia dunque di controllare il loro stato di funzionamento. Se sono presenti degli strati di ghiaccio sui sacchetti dei surgelati e sulle loro confezioni, potrebbe essere avvenuto uno spegnimento degli elettrodomestici e gli alimenti conservati al loro interno potrebbero non risultare in uno stato di conservazione corretto.

2) Frigorifero

È buona abitudine consumare le scorte presenti in frigorifero prima di partire, in modo da poter effettuare una completa pulizia dell'elettrodomestico e da staccare la presa di corrente durante il periodo di assenza. Cosa fare se il frigorifero è rimasto acceso? Coldiretti consiglia di eliminare le confezioni già aperte di latte, succhi di frutta e conserve, anche sott'olio, se l'olio non copre completamente gli alimenti al loro interno. Sono da eliminare anche le confezioni di yogurt che risultano gonfie, poiché al loro interno potrebbero essersi verificate delle fermentazioni indesiderate. Eliminate tutte le confezioni di omogeneizzati e di affettati già aperte. Attenzione ai salumi e ai formaggi che presentano muffe o segni di ossidazione: sono da eliminare. Tutti gli avanzi rimasti accidentalmente fuori dal frigorifero prima della partenza devono essere gettati.

3) Dispensa

Attenzione alla frutta e alla verdura: All'interno dei vostri cesti o in dispensa potrebbero essere presenti prodotti con parti marce, in grado di contagiare anche gli alimenti ancora integri. Verificate le date di scadenza di tutti gli alimenti confezionati prima di consumarli. Attenzione ai legumi già sgusciati, tra cui si potrebbe nascondere la presenza di insetti, e alla perdita di fragranza di biscotti e snack, che potrebbero aver assorbito umidità se le confezioni erano aperte. Controllate che non siano presenti farfalline o muffe nelle confezioni di riso e pasta già iniziate e fate attenzione alle briciole rimaste nel portapane, che potrebbero aver attirato insetti come formiche e scarafaggi.

Marta Albè

LEGGI anche:

Intossicazioni alimentari: come proteggersi dalle malattie portate dal cibo

7 consigli per evitare intossicazioni alimentari nella cucina di casa

Rientro dalle vacanze: i consigli per evitare intossicazioni

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram