vino_bianco_intacca_dentiUn bicchiere di vino, si sa alza sempre un po' il morale e favorisce il sorriso, ma attenzione perché a quanto pare ve lo può rovinare seriamente, visto che intacca i denti. A lanciare l'allarme, è uno studio tedesco condotto presso la Johannes Gutenberg University che, oltre a dimostrare gli effetti nocivi sullo smalto della bevanda di Bacco nella sua versione chiara, elargisce anche alcuni consigli per ridurre al minimo il danno.

Nella perenne dicotomia vino bianco, vino rosso, pare proprio, quindi, che il "tinto" abbia segnato un altro punto a suo favore e questo per via della maggiore acidità e un PH più basso che caratterizza il vino bianco e che sarebbe responsabile della maggiore aggressività dal punto di vista odontoitriatrico.

Chi, però non riesce proprio a rinunciare a un buon Vermentino, Pinot, Frascati o Chardonnay, ma non vuole comunque ritrovarsi con i denti macchiati, può correre ai ripari mettendo in pratica alcuni trucchi che limitano l'azione corrosiva sui denti del vino bianco. A partire dal corretto abbinamento con il cibo.

E allora via libera al vino bianco con formaggi e latticini, essendo questi ricchi di calcio, ovvero l'elemento chimico che il "nettare degli dei" "attacca" sui nostri denti. Assolutamente sconsigliato invece l'associazione, come spesso accade nei cocktail, soprattutto da aperitivo, del vino bianco frizzante con i succhi di frutta o il "vizioso" abbinamento fragole e champagne: tutte combinazioni altamente acide e quindi deleterie per calcio e fosfato.

Altro rimedio da tenere in considerazione (e non solo per la salvaguardia dei nostri denti) è quello di bere mentre si mangia in quanto la saliva prodotta durante la masticazione ha un effetto che contrasta e neutralizza l'acidità del vino. Per dare tempo alla saliva di "fare effetto" e allo smalto di rigenerarsi, finito di mangiare, però, meglio aspettare una mezz'oretta prima di lavarsi i denti.

Simona Falasca


sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram