Questo Natale adotta un alveare o una capretta per fare un regalo all’ambiente (e a te stesso)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Manca poco a Natale, perché non farsi un bel regalo adottando una capra o una vigna per sostenere i produttori locali e ricevere prodotti bio?

È iniziato il countdown per il Natale, ma ancora avete tanti regali a cui pensare? Se siete stanchi dei doni visti e rivisti come sciarpe, maglioni, e giochi da tavolo, sappiate che esistono delle alternative validissime e utili all’ambiente. Avete mai pensato di adottare a distanza un alveare, una mucca o una capretta? Se l’idea vi sembra un’utopia, vi sbagliate. È possibile farlo grazie a Bbuono, una piattaforma italiana di e-commerce che è nata circa 5 anni fa con l’obiettivo di sostenere i piccoli produttori locali.

Lo scorso anno c’è stato un vero e proprio boom di adozioni a distanza di caprette, ma si può scegliere tra più opzioni. La formula è la stessa per ogni adozione: un pacchetto mensile che permette di ricevere a casa una quantità di prodotti provenienti dall’attività delle piccole aziende sparse sul territorio. Oltre i prodotti (miele, latte, formaggi ecc) viene consegnato il certificato di adozione in formato A3 e viene offerta l’opportunità visitare uno dei meravigliosi luoghi in cui è custodito e curato l’animale, la vigna o l’ulivo che si è scelto di adottare. 

Adottare  una capra

Chi non ha mai sognato di allevare un’allegra capretta? Purtroppo, però, la realtà non sempre lo permette. Ma grazie all’iniziativa lanciata da Bbuono, è possibile adottare una capra camosciata che vive oltre i 1000 metri in Vallesabbia. Chi aderisce al progetto può andare a trovarla, coccolarla e persino mungerla. Oltre a ricevere dei prodotti genuini (come latte e formaggio), in questo modo si sostiene la piccola azienda agricola, la Malga POF, gestita da Carlo, Tiziana e il loro figlio Alessandro che con amore e tanta passione, tramandano da anni la tradizione casearia.

Adottare un alveare

Gli amanti delle api, invece, possono optare per l’adozione di un alveare di montagna in Vallesabbia. Il vantaggio per chi adotta non è solo quello di avere dell’ottimo miele, ma anche contribuire alla sopravvivenza di questi preziosi insetti impollinatori, minacciati dalla crisi climatica e dall’abuso di pesticidi. 

Adottare una mucca

Avete mai desiderato assaporare formaggi tipici freschi provenienti dalle mucche allevate in montagna? Se la risposta è sì, cosa aspettate ad adottare una mucca a distanza? In questo modo si potrà vivere la vita da malghese stando comodamente a casa propria. Buono ha selezionato 3 malghe scegliendo per ognuna i propri formaggi buoni e genuini che verranno inviati mensilmente a casa di chi sceglie di adottare una mucca. 

Adottare un olivo biologico

Attraverso la piattaforma Bbuono si può adottare anche uno dei diversi olivi biologico che crescono nei pressi del Lago di Garda. 

Con l’iniziativa adotta un olivo biologico non solo adotterai un olivo, non solo potrai visitare il luogo e godere dei sapori, degli odori e del panorama, ma potrai anche aiutare e sostenere una piccola azienda locale che come le altre presenti sul territorio da tempo producono in quantità limitata il buonissimo e inimitabile Garda DOP. – si legge sul sito Bbuono – Con questa adozione nello specifico aiuterai Simon, che porta avanti le antiche tradizioni producendo il Garda DOP BIO Poggioriotto. Con “adotta un ulivo bio”, compirai un vero e proprio gesto di unione e vicinanza per le piccole attività che con amore e passione portano avanti antiche tradizioni e che con i loro prodotti ti riporteranno alle loro origini.

Adottare una vigna

E, infine, per gli amanti del vino non può mancare l’adozione di una vigna. Aderendo al progetto si avrà la possibilità di assaporare degli ottimi vini, prodotti a Muscoline nell’azienda agricola La Guarda, dove a farla da padroni sono esperienza e tradizione. Inoltre, chi adotta una vigna avrà l’opportunità di visitarla e ammirare i panorami mozzafiato sulle splendide colline del Lago di Garda.

Donare fondi a un rifugio per animali

Infine, se siete amanti degli animali perché non donare dei fondi a un rifugio? In Italia ce ne sono davvero tanti e senza le donazioni non potrebbero esistere e fare la differenza. Tra questi vi segnaliamo:

  • il Rifugio Miletta (in cui vivono circa 200 animali domestici, salvati dallo sfruttamento e che soccorre circa 1000 animali selvatici ogni anno)
  • il Santuario Capra Libera Tutti (un’oasi felice per mucche, agnelli, maiali e tanti altri animali salvati dai macelli)

Per avere ulteriori info sulle adozioni a distanza CLICCA QUI

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Bbuono 

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook