Queste sono le 2 migliori mozzarelle di bufala sul mercato, secondo il Gambero Rosso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per gli amanti della mozzarella di bufala può essere utile sapere che il Gambero Rosso ha stilato la classifica dei migliori prodotti sul mercato. Ecco quali sono le due mozzarelle di maggiore qualità e più buone, una dell'area di Salerno e l'altra di Caserta

Libera Terra

La mozzarella di bufala è un formaggio fresco prodotto con latte bufalino e ottenuto con una doppia lavorazione. Si tratta della tecnica detta a pasta filata che consiste nella caseificazione e poi nella “filatura” della cagliata, lavata con acqua bollente così da rendere la sua struttura fibrosa, plastica e filante.

Una mozzarella molto particolare e apprezzata, ma non tutti i prodotti sul mercato sono uguali e, come sempre, esistono le eccellenze. A stilare la classifica delle migliori mozzarelle di bufala è il Gambero Rosso che ha fatto assaggiare ad esperti (alla cieca, ovvero senza conoscere la marca) una serie di mozzarelle prodotte in varie aree della Campania.

Gli esperti del Gambero Rosso spiegano come hanno svolto il test sulle mozzarelle di bufala:

Nella degustazione alla cieca non abbiamo assaggiato solo mozzarella di bufala campana Dop, la quale si produce con latte proveniente esclusivamente dalle province di Caserta, Napoli, Salerno, Latina, Frosinone e Foggia, secondo una tecnica tradizionale che lascia libertà sul quantitativo di sale ammesso nella salamoia. Da qui nasce una sostanziale differenza tra la mozzarella di bufala salernitana e quella casertana: nella prima questa percentuale raggiunge al massimo il 3%; in quella casertana, invece, la concentrazione del sale si aggira intorno al 5%. In pratica, la mozzarella casertana risulta leggermente più sapida di quella salernitana. Ecco perché abbiamo stilato due liste distinte con le migliori mozzarelle di bufala da comprare.

Le migliori mozzarelle di bufala

Per l’area di Salerno, la mozzarella migliore è quella Vannulo di cui il Gambero Rosso scrive:

Non c’è blind test che tenga: la mozzarella di bufala di Vannulo si conferma essere un’eccellenza campana. Il profumo caldo e genuino di latte di bufala, che sgorga copioso al primo morso, la consistenza soda, la mozzatura a mano, il sapore avvolgente e la voglia di mangiarne ancora, fanno di questa la regina delle mozzarelle di bufala.

Per l’area di Caserta, invece, la mozzarella prima classificata è quella del Mini Caseificio Costanzo:

Mozzata a mano, come una volta. Una signora mozzarella di bufala, piena di latte, dal profumo di latte intenso e la consistenza soda ed elastica. Corretta in tutte le sue sfumature, lascia una bocca vellutata. Al naso prevalgono note lattiche di yogurt fresco e al palato si apprezza il perfetto equilibrio tra sapidità, acidità e dolcezza.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Gambero Rosso

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook