Pesticidi nei biscotti: questa è la marca che ne contiene di più, secondo il nuovo test italiano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il test del Salvagente sui frollini ha individuato nei biscotti Carrefour la presenza di 4 fitofarmaci ma si trattava di tracce molto basse e dunque, considerando anche tutti gli altri parametri, in realtà questi frollini non sono stati penalizzati più di tanto nel giudizio finale

Libera Terra

I biscotti sono alimenti ultra-processati e spesso ricchi di zucchero che dovremmo mangiare sporadicamente. In alcuni casi, poi, possono contenere tracce (sempre entro i limiti di legge) di pesticidi, come ha mostrato anche l’ultimo test italiano in merito.

Parliamo dell’indagine condotta dalla rivista Il Salvagente su 15 frollini (di marche note, private label e bio) che ne ha analizzato gli ingredienti ma ha anche fatto cercare in laboratorio l’eventuale presenza di sostanze sgradite al loro interno.

Leggi anche: Pesticidi e acrilammide nei biscotti: le peggiori sono queste 4 marche, secondo l’ultimo test italiano

Purtroppo, dai risultati emerge che anche i biscotti possono contenere pesticidi e che solo un terzo dei frollini analizzati non ne presentava tracce.

I biscotti con più pesticidi

Considerando questo aspetto, ovvero le tracce di pesticidi, il marchio peggiore tra quelli analizzati è risultato essere Carrefour.

Il Salvagente scrive che i frollini Carrefour presentavano in contemporanea 4 molecole residue. Si trattava di:

  • piperonyl butoxide: sostanza di cui si conoscono ancora poco gli effetti sulla salute, soprattutto in combinazione con altri pesticidi
  • deltametrina: associata ad un rischio maggiore del 48% di leucemia linfocitica cronica
  • pirimiphos methyl: sospetto interferente endocrino
  • cypermethrin:  possibile cancerogeno

Le tracce di questi pesticidi erano molto basse. Nello specifico, come riporta Il Salvagente:

  • Cypermethrin 0,018 (mg/kg)
  • Deltamethrin 0,013 (mg/kg)
  • Piperonyl butoxide 0,070 (mg/kg)
  • Pirimiphos methyl 0,022 (mg/kg)

Una contaminazione poco rilevante alla fine, dato che i biscotti Carrefour non sono stati più di tanto penalizzati per la presenza di queste sostanze e, considerando gli altri parametri, alla fine ottengono un punteggio buono.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Il Salvagente

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook