Questo è l’olio extravergine d’oliva migliore d’Italia, secondo il premio Ercole Olivario

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il premio nazionale Ercole Olivario ha eletto anche quest'anno le eccellenze olearie italiane. Sono 12 le etichette premiate, in due distinte categorie: extravergine e oli extravergini certificati DOP, IGP

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Dal 1993, l’Ercole Olivario elegge le produzioni migliori nel settore dell’olio extravergine di qualità italiano ed è il premio più prestigioso che un olio può ricevere nel nostro Paese.

Quest’anno il concorso è giunto alla sua 30esima edizione, come sempre organizzato dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in collaborazione con la Camera di Commercio dell’Umbria, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, il Ministero dello Sviluppo Economico, ed il sostegno di UNAPROL Consorzio Olivicolo Italiano ed Italia Olivicola.

A decretare i vincitori dell’ambito premio è stata una giuria di esperti che, in un’apposita sala di degustazione, una settimana prima delle premiazioni ha effettuato il saggio organolettico degli oli finalisti.

Quest’anno sono state 12 le etichette premiate, provenienti da diverse zone d’Italia. Scopriamo allora chi sono i vincitori.

I vincitori

Ecco i vincitori (dal primo al terzo posto, ove presente) categoria per categoria.

Categoria Dop /IGP Fruttato Medio

  • De Carlo Dop Terra di Bari – Bitonto dell’Azienda Agricola De Carlo di Bitritto (BA), Puglia
  • Don Gioacchino Monocultivar Coratina Dop Terra di Bari – Castel del Monte dell’azienda Sabino Leone di Canosa di Puglia (BT), Puglia
  • Fruttato Verde Dop Sardegna dell’azienda Fois Antonello di Alghero (SS), Sardegna

Categoria Dop /IGP Fruttato Intenso

  • Cagnara Dop, Dop Terra di Bari – Bitonto dell’azienda Ciccolella Soc. Agr. Arl di Molfetta (BA), Puglia
  • Don Pasquale Colline Pontine DOP dell’Azienda Agricola Cosmo di Russo di Gaeta (LT), Lazio
  • Cetrone Colline Pontine DOP dell’Azienda Agricola Alfredo Cetrone di Sonnino (LT), Lazio

Categoria Extravergine Fruttato Leggero

  • Lelais dell’Azienda Moretti LAURA di Ittiri (SS), Sardegna

Categoria Extravergine Fruttato Medio

  • Iliò della Olivicoltori Oliena S.C.A. di Oliena (NU), Sardegna
  • CM Centoleum dell’Azienda CM srl di Agello, Magione (Pg), Umbria

Categoria Extravergine Fruttato Intenso

  • BIO dell’azienda Intini srl di Alberobello (BA), Puglia
  • Ispiritu Sardu della Masoni Becciu di Deidda Valentina di Villacidro, Sardegna
  • Verdemare dell’Azienda Agricola Cosmo di Russo di Gaeta (LT), Lazio 

I premi speciali

Quest’anno, inoltre, erano previsti 7 premi speciali. Li hanno vinti:

  • Amphora Olearia per la miglior confezione – etichetta “Oliomania” dell’Azienda Agricola Marina Palusci, Abruzzo

  • Menzione Speciale Olio Extravergine Biologico: olio e.v.o. biologico “Olivastro” dell’Azienda Agricola Biologica Americo Quattrociocchi di Alatri (Frosinone), Lazio

  • Menzione “Olio Monocultivar” : Mimì Denocciolato Monocultivar Coratina dell’Azienda Agricola Donato Conserva di Modugno (Bari), Puglia

  • Menzione di merito “Giovane imprenditore” per i migliori titolari under 40 degli oli ammessi in finale: Azienda Agricola Etruscan Kantharos di Gelsomini Flavia (Lazio), L’Olivaio Srl (Marche), Azienda Agricola Andrea Caterina (Molise), Agrestis Società Cooperativa Agricola (Sicilia), Frantoio di Croci (Toscana), CM srl e la Società agricola Stoica (Umbria)

  • Menzione di Merito Impresa Digital Communication: Intini srl di Alberobello (Bari), Puglia

  • Menzione di Merito Impresa Donna per le migliori imprese femminili: Azienda Agricola Marina Palusci (Abruzzo); Tenute Librandi Pasquale Società Agricola (Calabria); Azienda Torretta srl (Campania); Azienda Agricola Biologica Paola Orsini, Azienda Agricola Adria Misiti e Azienda Agricola Etruscan Kantharos di Gelsomini Flavia (Lazio); Azienda Agricola Bisceglie Maria ed Aziende Agricole Di Martino sas  (Puglia); Masoni Becciu di Deidda Valentina e l’Azienda Moretti Laura (Sardegna); Azienda Agricola Biologica Titone, Frantoi Cutrera srl, Soc. Agricola Giovanni Cutrera, Terraliva di Frontino Giuseppina, Fisicaro Sebastiana – Frantoio Galioto (Sicilia); Azienda Agricola Buoni o Del Buono Maria Pia (Toscana) e CM srl (Umbria).

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ercole Olivario

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook