Miele: trovate tracce di pesticidi pericolosi per le api, impurità e sciroppo di zucchero (vietato), il NUOVO test

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Öko-Test ha condotto una nuova analisi sul miele confezionato venduto nei supermercati tedeschi, trovando purtroppo pesticidi pericolosi per le api in diverse marche, oltre a zucchero aggiunto vietato e impurità eccessive

Libera Terra

Il miele dovrebbe essere un prodotto del tutto naturale ma non sempre è così. Lo dimostra un nuovo test tedesco che ha trovato in diverse referenze tracce di pesticidi pericolosi per le api, impurità e sciroppo di zucchero (vietato).

Sono stati analizzati prevalentemente vasetti di miele millefiore (biologici), altri erano invece di acacia o colza. Quando non è stata trovata la variante bio si è scelta quella tradizionale di noti marchi, tipici del mercato tedesco.

I risultati

Solo 8 mieli su 19 sono risultati di qualità impeccabile in quanto non contenevano tracce di pesticidi né impurità.

In altre referenze, invece, sono stati trovati:

  • sciroppo di zucchero (vietato)
  • residui di pesticidi
  • polline geneticamente modificato
  • impurità

In merito a quest’ultimo punto gli esperti tedeschi specificano che:

È normale che il miele contenga fibre vegetali e peli d’api. Tuttavia, il nostro laboratorio ha riscontrato nel prodotto Langnese quantità di sporco significativamente superiori al normale. Langnese ci scrive che i fornitori spesso non dispongono di attrezzature complesse per la setacciatura del miele e fa riferimento alle limitate dimensioni delle maglie che possono essere utilizzate per la setacciatura.

Per quanto riguarda lo sciroppo di zucchero, invece, secondo la legge, gli apicoltori e i produttori non possono aggiungere al miele additivi o altri ingredienti. Quindi, ovviamente, non è concesso neppure lo sciroppo di zucchero (che però è stato trovato in due mieli, di cui uno bio).

 Öko-Test ricorda che:

Abbiamo fatto testare tutti i prodotti per lo zucchero perché il miele è uno degli alimenti più contraffatti. Il miele è costoso, lo sciroppo di zucchero è a buon mercato. La contraffazione è un grande affare.

La cosa più sorprendente è probabilmente che, all’interno di alcuni mieli, è stato trovato il polline di diverse piante geneticamente modificate, tra cui la soia.

In un prodotto sono stati trovati anche veleni spray, anche se solo in tracce. I pesticidi acetamiprid e thiacloprid però, scrivono gli esperti tedeschi, erano in un contenuto che è stato classificato come “aumentato”.

Questi appartengono al gruppo dei neonicotinoidi, che sono estremamente pericolosi per le api.

Inoltre.

Secondo l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA), il thiacloprid è sospettato di danneggiare la fertilità ed è classificato come “probabilmente cancerogeno”. Il farmaco non è stato approvato nell’UE dal 2021.

Alla fine 6 mieli sono risultati “insufficienti” e tra questi anche alcuni con etichetta bio (anche se nessuno di questi presentava tracce di pesticidi).

Noi vi consigliamo comunque di acquistare sempre miele bio, italiano, da un apicoltore di fiducia, evitando quando possibile quelli del supermercato.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte:  Öko-Test

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook