Creme solari per il viso, proteggono davvero? Non tutte (ma queste 7 marche sì, sono le migliori!)

Un nuovo test condotto in Austria ha messo alla prova le protezioni solari pensate per la pelle del viso, evidenziando alcune criticità

La pelle del viso è una delle aree più delicate e vulnerabili del nostro corpo. A causa della sua sottigliezza, è maggiormente esposta agli agenti atmosferici e, in particolare, alle radiazioni UV del sole – soprattutto in estate

Queste radiazioni non solo possono causare scottature, ma accelerano anche il processo di invecchiamento cutaneo, contribuendo alla formazione di rughe, macchie scure e perdita di elasticità.

Per questo motivo, è essenziale scegliere una protezione solare adeguata per il viso, che non solo protegga dai danni immediati, ma anche dai rischi a lungo termine.

In commercio troviamo moltissime soluzioni per proteggere la nostra pelle dall’azione dei raggi del sole – diverse per prezzo, composizione chimica, texture e fragranza: come essere certi di stare scegliendo un buon prodotto?

Per sostenere i consumatori nella scelta, la rivista dei consumatori austriaci Konsument ha condotto un’indagine nel mondo delle protezioni solari per il viso: ecco i risultati.

Leggi anche: Queste foto mostrano quali siano i veri danni dei raggi solari sulla pelle (che a occhio nudo non si vedono)

Il test

Per valutare l’efficacia e la qualità delle creme solari per il viso, i ricercatori hanno selezionato un campione di 13 prodotti per la protezione della pelle del viso, scegliendo fra quelli maggiormente venduti.

Ogni prodotti è stato poi analizzato, seguendo un rigoroso protocollo di analisi. Ecco tutti i parametri di valutazione:

  • protezione – il primo parametro di indagine è stato il rispetto del fattore di protezione solare pubblicizzato, verificato utilizzando il metodo HDRS (spettroscopia di riflettanza diffusa ibrida) per misurare la protezione UVB e UVA offerta dai prodotti
  • facilità di applicazione – trenta persone hanno testato i diversi prodotti “alla cieca” per valutare aspetti come la consistenza, la spalmabilità, l’assorbimento e la presenza di residui (i risultati di questa prova dimostrano che le creme solari per il viso generalmente presentano miglioramenti rispetto ai prodotti per il corpo in termini di applicazione, con pochi problemi di appiccicosità o strisce bianche)
  • impatto ambientale – è stata verificata la presenza di sostanze dannose per l’ambiente e la salute, come gli interferenti endocrini e le allergie
  • imballaggio – esaminato anche l’impatto ambientale degli imballaggi primari e secondari, e il rapporto tra il peso del contenitore e il contenuto del prodotto (secondo i criteri dell’Ecolabel UE)
  • Product Impact Ratio (PIR) – si tratta del rapporto tra il peso del contenitore e il contenuto del prodotto (valutato secondo i criteri dell’Ecolabel UE): un valore più basso significa meno rifiuti, meno materiale da produrre e meno risorse per il trasporto.

I risultati

Stando ai risultati del test, 7 delle 13 creme solari per il viso testate offrono una protezione UV di alta qualità e sono complessivamente valide.

Tuttavia, alcuni prodotti non hanno rispettato il fattore di protezione UVB dichiarato, e uno ha fallito nel garantire una protezione UVA adeguata.

Tra i prodotti testati, le creme di Piz Buin, Rituals, Lancaster e la protezione solare Nivea UV Face Sensitive Sun Protection SPF 50 hanno fallito nel garantire il livello di protezione UVB dichiarato in etichetta, mentre la crema Isidin non soddisfa nella protezione dai raggi UVA.

Inoltre, il filtro Piz Buin è stato criticato per l’utilizzo di filtri UV controversi come l’omosalato e l’octocrylene (potenziali interferenti endocrini).

Un’altra criticità evidenziata dai ricercatori austriaci riguarda il costo troppo elevato dei prodotti specifici per la pelle del viso – costo che risente anche di operazioni di marketing.

Le creme migliori

Ma quali sono le migliori protezioni solari specifiche per la pelle del viso? Ecco la classifica dei 7 filtri che hanno superato il test austriaco:

  • La Roche Posay “Anthelios uvmune 400 50+SPF”
  • Derma “Face sun lotion 50 SPF”
  • Avène “Crema senza profumo 50+ – finitura invisibile”
  • Eucerin “Hydro Protect Fluido solare viso ultraleggero LSF 50+”
  • Bioderma “Photoderm aquafluide 50+ SPF”
  • Nivea Sun “Triple Protection fluido ultraleggero 50+”
  • Nuxe Sun “Crema solare fondente ad alta protezione LSF 50”.

Non vuoi perdere le nostre notizie ?

Fonte: Konsument

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook