Dita della mano: così la lunghezza dell’anulare può rivelare la tua personalità, secondo gli scienziati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli scienziati hanno scoperto qualcosa di affascinante sulla mano umana: le sfaccettature della tua personalità sono nascoste al suo interno e in particolare nella lunghezza del dito anulare

Un semplice schema ci permette di confrontare la lunghezza delle dita della nostra mano e di comprendere qualcosa di nuovo sulla nostra personalità. Avete l’anulare più lungo dell’indice, o viceversa? Scoprite se le caratteristiche descritte qui di seguito corrispondono al vostro modo di essere. (Leggi anche: La lunghezza delle dita dei bambini è un inaspettato indicatore economico. Lo studio)

Non si tratta di un test banale come possiamo pensare a prima vista. Infatti i ricercatori britannici e statunitensi si sono occupati di studiare la lunghezza delle dita della mano e di comprendere se potesse avere qualcosa a che fare con la nostra personalità e con lo sviluppo del nostro organismo.

Si parla così di ‘teoria dell’anulare’. I ricercatori dell’Howard Hughes Medical Center hanno scoperto che di solito sono gli uomini ad avere l’anulare più lungo del dito indice, perché ciò corrisponderebbe ad una maggiore produzione di testosterone da parte dell’organismo. Viceversa, spesso le donne hanno un anulare più corto rispetto all’indice.

L’anulare più lungo sarebbe legato ad una personalità più mascolina e aggressiva, mentre l’anulare più corto indicherebbe una personalità più femminile e dolce. Gli esperti hanno studiato la lunghezza delle dita della mano anche in riferimento alle capacità di apprendimento e alla probabilità di contrarre delle malattie, oltre che al grado di fertilità, dato che la lunghezza delle dita sarebbe legata a questioni ormonali, come hanno spiegato gli esperti, i cui studi sulla lunghezza delle dita sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Pnas.

A parere dei ricercatori, confrontare la lunghezza delle dita non è soltanto una curiosità, ma può rivelare qualcosa di importante sulla nostra personalità e sullo sviluppo del nostro organismo dallo stato embrionale all’età adulta.

Anulare più lungo dell’indice

Le persone che hanno l’anulare più lungo dell’indice tendono ad essere molto affascinanti, a volte irresistibili. Sono molto competitive e molto brave a vincere nei giochi e a risolvere quesiti e cruciverba. A volte possono diventare aggressive. Sono sagge e intelligenti. Amano imparare cose nuove. Sono un punto di riferimento per chi vuole ricevere un consiglio. L’anulare più lungo rispetto all’indice viene correlato ad una personalità tendenzialmente mascolina.

Anulare più corto dell’indice

Chi ha l’anulare più corto dell’indice di solito è una persona molto determinata. Mentre è impegnata nel proprio lavoro non vuole essere disturbata. Nella vita punta al raggiungimento dei propri obiettivi. Queste persone amano lavorare sodo e nello stesso tempo sono sempre pronte ad aiutare gli amici in difficoltà. Sono molto protettive verso gli altri. L’anulare più corto dell’indice viene correlato ad una personalità più femminile.

Anulare e indice della stessa lunghezza

Se indice e anulare sono della stessa lunghezza, siamo probabilmente di fronte ad una persona che cerca sempre di mantenere le situazioni pacifiche e di evitare i conflitti ad ogni costo. Di solito si tratta di persone molto organizzate, calme, quiete e fedeli nelle relazioni con il partner e con gli amici. La famiglia e gli amici sono tutto. Queste persone possono essere anche un po’ permalose, quindi non dovremmo stupirci della loro reazione inaspettata quando le stuzzichiamo.

La scoperta che la crescita delle dita in via di sviluppo è controllata direttamente dall’attività dei recettori degli androgeni e degli estrogeni conferma che le proporzioni delle dita sono una firma permanente del nostro ambiente ormonale precoce –  ha detto Martin Cohn a capo dello studio – Oltre a comprendere le basi di una delle differenze più bizzarre tra i sessi, è eccitante pensare che le nostre dita possano dirci qualcosa sui segnali a cui siamo stati esposti durante un breve periodo del nostro tempo nel grembo materno. Prove crescenti che un certo numero di malattie degli adulti hanno origini fetali. Con i nuovi dati, abbiamo dimostrato che il rapporto tra le cifre riflette la propria attività prenatale di androgeni ed estrogeni e questo potrebbe avere un certo potere esplicativo.

Cosa ne pensate? La lunghezza delle vostre dita corrisponde alla vostra personalità secondo questo schema?

Fonte: University of Florida

Ti potrebbero interessare anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook