Paga la cena a 6 famiglie con disabili e scompare senza dire nulla

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Questa è la storia di un turista russo che ha pagato il conto del ristorante a sei famiglie con ragazzi disabili senza pretendere nulla in cambio.

Quanta frutta e verdura dobbiamo mangiare ogni giorno?

In una società sempre più concentrata sull’individualismo, ogni gesto bello e positivo, merita di essere raccontato. Questa è la storia di un turista russo che ha pagato il conto del ristorante a sei famiglie con ragazzi disabili, senza pretendere nulla in cambio.

Non ha voluto neanche un ringraziamento e neanche a dirlo, ha mantenuto l’anonimato, quello del turista russo a Lignano, al Camping di Sabbiadoro è stato solo un bel gesto.

A cena nel ristorante dello stesso camping di sei famiglie con ragazzi di disabili che si trovavano nella località balneare per via di alcune terapie, il generoso turista ha deciso di offrire un omaggio.

Così ha pagato il conto a tutti, famiglie e ragazzi. I familiari commossi hanno divulgato la notizia con il solo obiettivo di far arrivare i ringraziamenti a quest’uomo.

“Non abbiamo avuto la possibilità di ringraziarlo. Ci ha fatto emozionare davvero tanto – ha raccontato una delle mamme – Persino i camerieri erano commossi, perché hanno detto che in 20 anni non era mai successa una cosa del genere”.

Ma il turista aveva fatto promettere ai camerieri di non dire nulla finché lui non fosse andato via, proprio perché era qualcosa che sentiva con il cuore.

Che dire gesti meravigliosi che ci fanno ancora sperare nel genere umano.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook