L’influencer che si è tuffata nella Grotta Azzurra ora rischia una multa fino a 2.000 euro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un tuffo che potrebbe costare molto caro all'influencer napoletana, che ha ignorato l'ordinanza che vieta la balneazione nella Grotta Azzurra

Un tempo le bravate si tenevano nascoste, segrete, e il più delle volte la si faceva franca. Oggigiorno invece, grazie ai social e alla voglia spasmodica di condividere ogni momento della propria vita con i propri followers, molti illeciti che vengono commessi spesso proprio per attirare attenzione balzano all’onore delle cronache e possono essere così puniti dalla legge.

Un esempio di questo è il tuffo (illegale) che una influencer ha fatto all’interno della Grotta Azzura a Capri e che le potrebbe costare una multa molto salata. Tuffarsi e nuotare all’interno della grotta è infatti vietato da un’ordinanza che ha come scopo tutelare l’incolumità dei turisti e la bellezza naturalistica del sito.

Incurante del divieto, la giovane si è tuffata all’interno della grotta dopo essere stata accompagnata lì in barca. Non contenta, ha ripreso il momento del tuffo con il telefonino e lo ha postato sul proprio profilo Instagram, ricevendo centinaia di like e commenti di apprezzamento.

Il post della bravata non è passato inosservato alle autorità, per fortuna: la Guardia Costiera caprese ha ricevuto un esposto ha aperto un fascicolo contro la influencer, che rischia una multa fino a 2.000 euro per aver trasgredito al divieto.

La Grotta Azzurra è una delle attrazioni naturalistiche più belle e visitate dalle migliaia di turisti che ogni anno trascorrono le proprie vacanze a Capri e che la raggiungono in barca guidati da barcaioli esperti. Ovviamente, benché vi sia un’ordinanza che lo vieti, non è la prima volta che qualcuno si sia fatto sedurre dalle acque azzurre della grotta al punto da voler azzardare un tuffo.

E non è neanche la prima volta che qualcuno abbia immortalato la bravata in un video finito poi sui social. Le autorità capresi sperano che un provvedimento esemplare possa mettere un freno a questa pratica pericolosa non solo per la bellezza del sito, ma anche e soprattutto per l’incolumità dei turisti: la grotta ha infatti un fondale basso e roccioso e si rischia di farsi molto male.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: Positano News /Instagram

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook