La poetessa afroamericana Maya Angelou è la prima donna nera a finire su una moneta Usa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sul quarto di dollaro americano sarà incisa un'immagine di Maya Angelou, l'indimenticabile poetessa e attivista afroamericana

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Le monete americane da 25 centesimi, le più utilizzate negli Usa, stanno per cambiare letteralmente volto. Sulle monete, infatti, verranno incise le effigie di diverse donne che sono entrate nella storia. E non saranno oggetti da collezione, ma dollari che la Zecca Usa produrrà in grande quantità per l’uso quotidiano. Ad inaugurare la nuova serie, che prende il nome di “Prominent American Women”, sarà la poetessa e attivista afroamericana Maya Angelou. Si tratta della prima donna nera ad essere celebrata sulla moneta statunitense.

Nata nel Missouri nel 1928, Maya Angelou si è distinta per la lotta a difesa dei diritti civili dei cittadini neri insieme a Martin Luther King e Malcom X. Ma non solo. Angelou è considerata una delle più grandi scrittrici del Novecento, particolarmente amata per i suoi libri autobiografici. L’opera che l’ha consacrata al successo è indubbiamente la prima, “I Know When the Caged Bird Sings.” che racconta la sua difficile adolescenza e dello stupro subito dal partner della madre.

Nel 2010 l’allora presidente degli Usa Barack Obama ha assegnato ad Angelou la Presidential Medal of Freedom, mentre nel 2013 è stata insignita del prestigioso Literrian Award. Maya Angelou è morta all’età di 86 anni nella sua casa in North Carolina, lasciandoci un’eredità letteraria straordinaria.

Le altre donne omaggiate dalla Zecca degli Usa.

Maya Angelou non sarà l’unica figura femminile a cui la Zecca degli Stati Uniti vuole rendere omaggio. Su proposta della deputata californiana democratica Barbara Lee, sul quarto di dollaro finiranno anche altre figure di spicco provenienti da vari contesti socioculturali:
l’astronauta e fisica Sally Ridem Wilma Mankiller, prima nativa americana alla guida della nazione Cherokee, la politica di origine ispanica Nina Otero-Warrren e infine Anna May Wong, prima attrice hollywoodiana di origine asiatica.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: United States Mint

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook