La moneta da 2 euro con la “dea maggiorata”, una fortuna nel cassetto?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Grecia 2002, moneta da 2 euro: su ebay un pezzo viene venduto a 200.000 euro, sostenendo sia raro, avendo la dea "maggiorata"

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Grecia 2002, moneta da 2 euro: su ebay un pezzo viene venduto a 200.000 euro, sostenendo sia raro, con diversi errori di conio tra cui i seni “spropositati” della dea sul retro. Ma davvero avere questa moneta significa essere ricchi?

Ogni tanto su Internet circolano annunci di vendita a dir poco “folli”, ne abbiamo segnalati diversi. Purtroppo la maggior parte di loro non dovrebbe essere preso in considerazione, perché alla base del prezzo richiesto non c’è davvero un valore così elevato.

Leggi anche: Moneta da 1 Euro senza stelle: c’è chi la sta vendendo a 18mila euro

L’annuncio comparso recentemente vende una moneta da 2 euro della Grecia 2002 a 200.000 euro, sostenendo sia rara e citando diversi errori di conio non ben descritti tranne quello della dea “maggiorata”, ovvero coniata con seni “spropositati” della dea sul retro.

moneta 2 euro grecia 2002 dea maggiorata

©ebay

L’anno 2002 per la Grecia è stato molto difficile per molti motivi, tra cui le evidenti difficoltà del Paese di coniare le monete del nuovo euro. Non essendo la zecca di stato in grado di coniare tutte le monete necessarie, intervennero altri Paesi europei.

La Finlandia, in particolare, si occupò di coniare una parte delle monete da 1 e 2 euro, la Spagna alcune da 20 centesimi, mentre la Francia alcune da 2, 5, 10 e 50 centesimi. E fin qui, tutto normale. Tuttavia, ogni volta che una zecca straniera produceva monete per un altro Stato, applicava il suo “marchio di conio”.

Nel caso della zecca finlandese, per esempio, il marchio è la lettera S e quindi esistono delle monete da 2 euro greche con una S stampata sulla stella del retro che si frappone tra le cifre dell’anno di conio, per l’appunto il 2002. Ma non è affatto rara, perché lo stato scandinavo ne produsse 70 milioni di pezzi a fronte dei 75 milioni e 400mila della Grecia (che non ha inserito, ovviamente, la S).

Leggi anche: La moneta da 2 euro venduta a un prezzo folle anche se non è affatto rara

Se invece è davvero presente un difetto di conio, e ancor di più se ce ne sono diversi, la moneta assume il carattere di rarità e, sulla base delle sue condizioni di utilizzo, può effettivamente valere molto. Non sempre però le richieste sono pienamente motivate e lecite.

Alcuni casi, ai limiti della frode, sono stati “sdoganati”, ed è sufficiente leggere siti specializzati per rendersi conto delle assurdità, a volte davvero per cattiva fede, altre volte per ignoranza del venditore, evidentemente non esperto di numismatica.

Nel caso della “dea maggiorata” non esistono molte informazioni: stando a quanto riportato dal venditore, la zecca avrebbe “esagerato” con la dea, conferendole dei seni inusualmente prosperosi e la moneta stessa conterebbe altri errori di conio non meglio specificati.

E il tutto conferirebbe a questo esemplare il valore di 200.000 euro…

Occhio!

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: ebay

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook