Modello 730: quando arrivano i rimborsi dell’Agenzia delle Entrate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I lavoratori dipendenti che hanno presentato il modello 730 entro il 31 maggio 2021, potranno ricevere la retribuzione a luglio 2021

Sta per finire investito, la mamma lo salva

Modello 730 2021. Da lunedì 10 maggio, quando i modelli predisposti dal Fisco sono stati resi disponibili online, è possibile visualizzare e presentare la propria dichiarazione precompilata 730 o dei Redditi.

Sono a disposizione oltre 4 mesi per chiudere il 730 visto che il termine per l’invio è il 30 settembre 2021, mentre il modello Redditi per le persone fisiche può essere inviato addirittura fino al 30 novembre.

Tra le novità di quest’anno, molti di noi avranno già notato che nella precompilata 2021 sono presenti oltre ai dati delle certificazioni uniche, spese sanitarie, premi assicurativi, anche le spese relative al Superbonus 110% e quelle del bonus vacanze. 

Ma la domanda che in tanti si pongono è: quando si riceverà l’eventuale rimborso Irpef? 

Chi deve presentare il modello 730: i dipendenti e i contribuenti

Ricorda l’Agenzia che possono utilizzare il modello 730 – 2021 i contribuenti che nel 2020 hanno percepito: redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati (es. co.co.co.); redditi dei terreni e dei fabbricati; redditi di capitale; redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita IVA (es. prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente); redditi diversi (es. redditi di terreni e fabbricati situati all’estero); alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata.

La dichiarazione deve comunque essere presentata se le addizionali all’Irpef non sono state trattenute o sono state trattenute in misura inferiore a quella dovuta da parte del datore di lavoro. La dichiarazione può essere presentata, per fruire di detrazioni o per chiedere rimborsi relativi a crediti o eccedenze di versamento che derivano dagli anni precedenti.

Spiega l’Agenzia delle Entrate che

In base ai dati inseriti dall’Agenzia delle Entrate e a quelli modificati o integrati, il contribuente stesso può verificare se dalla dichiarazione risulta un credito, un debito o
se non ci sono imposte né a credito né a debito (saldo zero).

Quando arriveranno i rimborsi

I lavoratori dipendenti che hanno presentato il modello 730 entro il 31 maggio 2021, potranno ricevere la retribuzione, con i rimborsi o con le trattenute delle somme dovute, a luglio 2021. Successivamente, i tempi per la ricezione dei rimborsi Irpef, se il 730 chiude a credito, o dei pagamenti, se chiude a debito, saranno legati ai termini entro i quali i CAF o i consulenti presenteranno le dichiarazioni in via telematica.

Per quanto riguarda invece le pensioni, l’Irpef a credito verrà rimborsata tra agosto e settembre.

Qui un breve video dell’Agenzia delle entrate sulla precompilata

Fonti di riferimento: Agenzia delle entrate, Agenzia delle entrate, Guida Agenzia delle Entrate

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook