Leonid Stanislavskyi, chi è il tennista più anziano del mondo che ha scelto di restare nella sua Ucraina

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A 97 anni il suo più grande desiderio è quello che la guerra finisca presto per tornare a giocare a tennis

L’atrocità della guerra viene sottolineata anche dalle storie di resistenza e attaccamento alla vita che stridono con le immagini delle città devastate. Leonid Stanislavskyi ha 97 anni e le due cose che desidera più di ogni altra cosa sono di poter vivere una quotidianità semplice e di giocare a tennis.

Leonid è il detentore del Guinness World Record come tennista più anziano del mondo in attività, numero 57 al mondo nella categoria over 90. Aveva iniziato a giocare attorno ai 30 anni ma era salito alla ribalta delle cronache sportive lo scorso ottobre per la partecipazione ai Campionati del mondo ITF Super-Seniors a Maiorca dove ha giocato un match contro Rafa Nadal a Maiorca. Oggi invece è nella cittadina ucraina di Kharkiv che non vuole abbandonare nonostante la figlia, che vive in Polonia, voglia portarlo via.

 

Leonid ha approntato la casa bunker con le provviste per resistere ai bombardamenti, che non sente per via delle sua difficoltà uditive. Sebbene non senta il rumore della catastrofe che ha stravolto le vite dei suoi connazionali, vede con i suoi occhi la desolazione che circonda la sia casa. Questo è il suo modo di resistere, di attendere che questa guerra finisca. E si chiede a cosa serva, oggi, una guerra lui che ne ha già vista un’altra da vicino, quando era impiegato come ingegnere utile per la costruzione di aerei sovietici per combattere i nazisti.

Solo due giorni prima dell’attacco russo, una foto con protagonista Leonid sulla terra rossa, era stata la vincitrice del riconoscimento Sport Photo of the Year assegnato dall’Associazione dei giornalisti sportivi tedeschi al fotografo sportivo Daniel Kopatsch per la categoria “Portfolio/Storie sportive”.

Stanislavskyi spera che i combattimenti finiscano presto per evitare altre vittime innocenti ma anche per poter giocare e partecipare ai prossimi Campionati del Mondo per anziani, in Florida in programma per aprile.

Il tennis è la sua vita, fatta di medaglie e ricordi che non possono essere portati via dalle bombe perché lui non ha paura di nessuno, neanche di Putin.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Reuters; Rafa Nadal Academy

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in lettere moderne con la passione per il digitale. Giornalista professionista dal 2010: curiosa e fantasista della comunicazione, dalla tv al web.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook