IVA azzerata per pane, latte e pasta (ma solo per un anno)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Stop all’IVA sui prodotti alimentari di prima necessità tra cui pane, latte, pasta, ma anche riduzione al 5% su prodotti per l’infanzia e beni per l’igiene intima femminile tra cui gli assorbenti (ma solo per un anno): questa la misura che potrebbe essere approvata al prossimo Consiglio dei ministri di lunedì 21 novembre

Solo per un anno ma comunque uno stop: l’IVA potrebbe essere portata a zero per pane, pasta e latte e fortemente ridotta (al 5%) per altri beni come i prodotti per l’infanzia e per l’igiene intima femminile (es. assorbenti). La misura potrebbe essere approvata nel corso del prossimo Consiglio dei ministri di lunedì 21 novembre per l’inserimento nella Legge di Bilancio.

Attualmente l’imposta è al 4% per i prodotti alimentari di prima necessità e ancora al 10% sui prodotti per l’igiene intima femminile, tra cui gli assorbenti, per i quali è in corso da tempo una battaglia per togliere loro la “qualifica” di beni di lusso (in effetti decisamente non lo sono).

Leggi anche: Tampon tax: l’Iva sugli assorbenti scende al 10%, ma la battaglia non è ancora vinta

La manovra quindi, se approvata, potrebbe portare un po’ di respiro alle famiglie alle prese con caro bollette, caro carburanti e altri rincari. Purtroppo, pur se approvata, sarebbe solo per un anno e ancora non è chiaro cosa davvero sarà inserito nella lista dei beni alimentari di prima necessità.

Se appaiono sicuri pane, latte e pasta, così come prodotti per l’infanzia, non sono di certo questi gli unici prodotti alimentari di prima necessità, tra i quali in realtà figurano ad es. anche latticini, ortaggi, frutta, olio vegetale e d’oliva. Inoltre l’aliquota su carne e pesce attualmente è al 10% e quindi di certo non verrà azzerata.

Un passo in avanti comunque, sperando che venga almeno fissato per sempre.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ansa

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook