Chi ha vinto l’Eurovision? L’Ucraina e quel gruppo che non avrebbe dovuto neanche esserci

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La band ucraina conquista il pubblico e l'Europa intera con un brano dedicato a tutte le mamme - è il segnale che la musica può davvero unire i popoli

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Una serata piena di eventi e di emozioni, quella che si è svolta ieri sul palco dell’Eurovision Song Contest a Torino, e che ha visto trionfare la band ucraina Kalush Orchestra con il brano Stefania. Un messaggio di pace e di unione fra i popoli che spera di portare la bellezza della musica oltre il fragore delle bombe e delle esplosioni che da troppo tempo rappresentano la quotidianità nella martoriata Ucraina.

Dopo essere arrivato in finale grazie alla vittoria di martedì scorso, il brano Stefania ha vinto grazie al voto del pubblico che ha assistito allo spettacolo dalle proprie case da tutti i Paesi partecipanti all’evento ed è riuscito a raccogliere 631 punti (ribaltando la classifica iniziale fatta dalla giuria).

In realtà, l’artista scelta per rappresentare l’Ucraina all’Eurovision era Alina Paš con il brano Shadows of Forgotten Ancestors, poiché vincitrice della rassegna creata per scegliere il cantante rappresentativo del Paese alla competizione europea. Alina è stata però squalificata poiché è venuto alle cronache un suo viaggio fatto in Crimea nel 2015 (viaggio vietato dalla legge ucraina): per questo motivo a Torino sono stati mandati i secondi classificati della rassegna, ovvero i Kalush Orchestra.

Al secondo posto della classifica il Regno Unito con Space man di Sam Ryder (466 punti), inizialmente premiato dai giurati dei singoli Paesi; segue la Spagna con il brano SloMo di Chanel (459 punti). L’Italia, in gara con la coppia Blanco e Mahmood e con il brano Brividi, si ferma al sesto posto con 268 punti.

Leggi anche: Eurovision, riflettori puntati sulla Kalush Orchestra: chi sono e testo della canzone (che non parla della guerra, ma della mamma)

Con un messaggio condiviso sul proprio profilo Instagram, il Presidente ucraino Volodymir Zelensky ha espresso gioia e soddisfazione per la vittoria della band di connazionali, e ha assicurato che il prossimo anno il Paese ospiterà la nuova edizione dell’Eurovision nella città di Mariupol, attualmente una delle più massacrate dal conflitto con la Russia:

La nostra musica conquista l’Europa! L’anno prossimo l’Ucraina ospiterà l’Eurovision!
Faremo del nostro meglio per ospitare un giorno i partecipanti e gli ospiti dell’Eurovision a Mariupol ucraino.
Libero, pacifico, ricostruito! Grazie per la vittoria@Kalush.officiale a tutti quelli che ci hanno votato!
Congratulazioni sono giunte anche dal mondo della politica internazionale, come la Presidente della Commissione EuropeaUrsula von der Leyen, che su Twitter ha scritto:

Congratulazioni #KalushOrchestra e Ucraina per aver vinto #Eurovision Stasera la tua canzone ci ha conquistato il cuore. Celebriamo la tua vittoria in tutto il mondo. L’UE è con te.

Qui potete ascoltare il brano vincitore della competizione, Stefania.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: ANSA

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook