Esplosione a Ravanusa, il tragico bilancio è di 7 morti e oltre 100 sfollati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si aggrava il bilancio delle vittime della rovinosa esplosione che ha coinvolto più di una palazzina a Ravanusa, in Sicilia.

4 palazzine crollate e 3 sventrate, 2 dispersi, 7 vittime accertate e oltre 100 gli sfollati. Tra le vittime ritrovate oggi anche la donna incinta al nono mese. Chi è il responsabile di questo disastro?

Una fuga di gas avrebbe saturato il sottosuolo, poi la rovinosa deflagrazione le cui cause non sono state ancora accertate: sarebbe questa la dinamica della violentissima esplosione che sabato sera ha colpito la cittadina di Ravanusa, in provincia di Agrigento e distrutto vite e famiglie.

Sul posto operano interrottamente uomini tra Vigili del Fuoco, Protezione Civile e forze dell’ordine e volontari.

C’è stato un grosso accumulo di gas – racconta un responsabile della Protezione Civile – anche se l’Italgas sostiene che solo pochi giorni fa sono stati fatti controlli e non è stata accertata alcuna perdita.

L’impianto della zona ha almeno dieci anni e l’area è soggetta a frane e smottamenti e tanto ci è voluto perché il gas trovasse probabilmente trovato una cavità in cui accumularsi. Questa sacca di gas risalendo avrà trovato poi un innesco accidentale: un’automobile, l’ascensore, un elettrodomestico.

Un evento dalle dimensioni eccezionali, che ha provocato un dolore immenso: in queste ore, un altro corpo è stato individuato tra le macerie, mentre restano da individuare i corpi di due dispersi

Le persone evacuate dalle proprie abitazioni sono un centinaio, tra cui alcuni anziani, mentre la “base operativa” è stata approntata in una scuola.

Intanto è stata aperta un’inchiesta per disastro e omicidio colposo a carico di ignoti.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonti: LiveSicilia/La Sicilia/Vigili del fuoco

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook