Cosa fare in caso di incidente nucleare? Arriva il piano del governo italiano, la bozza prevede queste tre fasi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Governo ha da poco approvato un piano con le indicazioni per far fronte agli incidenti nucleari nei paesi europei e non

Visti gli sviluppi della guerra in Ucraina, il Governo italiano ha preparato la bozza del Piano nazionale per la gestione delle emergenze radiologiche nucleari che è stato firmato dal capo della Protezione civile Fabrizio Curcio. Nel piano sono indicate tutte le misure preventive dirette ed indirette da prendere in caso di disastro nucleare sia che esso avvenga nel territorio nazionale che al difuori dei nostri confini statali.  Tali provvedimenti di intervento sono articolati in 3 fasi che coincidono con l’evolversi dello stato di emergenza:

  1. riparo al chiuso
  2. iodoprofilassi per ridurre l’assorbimento di iodio radioattivo in particolare per le classi di età 0-17 anni, 18-40 anni e per le donne in stato di gravidanza e allattamento considerati gruppi sensibili
  3. restrizioni alla produzione, commercializzazione e consumo di alimenti di origine vegetale e animale, misure a protezione del patrimonio agricolo e zootecnico, e monitoraggio della radioattività nell’ambientale e delle derrate alimentari.

Le prime due misure sono da intendersi nella prima fase dell’emergenza ossia nelle prime ore a seguito del verificarsi del disastro nucleare con il pericolo di irradiazione esterna e di inalazione di aria contaminata della nube radioattiva. L’ultimo provvedimento verrebbe attuato nella seconda fase dell’emergenza quando le sostanze radioattive si sarebbero depositate sul suolo.

Nella bozza del documento sono indicate anche altre misure che prevedono l’assistenza a cittadini italiani che si trovino all’estero nei paesi estero colpiti dall’emergenza radiologica e nucleare, istruzioni per le scuole e limiti da stabilire per evitare l’importazione di prodotti contaminati.

QUI la bozza del piano che viene regolarmente aggiornata.

Fonte: ANSA

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook