Carta Europea della Disabilità: a cosa serve e come richiederla

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cos'è la Carta Europea della Disabilità e in quali luoghi può essere usata? Tutto quello che bisogna sapere su questo nuovo servizio

Da qualche giorno sul sito dell’INPS è disponibile un nuovo importante strumento per le persone diversamente abili. Stiamo parlando della Carta Europea della Disabilità, un documento speciale, valido su tutto il territorio dell’Ue, che permette ai soggetti con disabilità di accedere a beni e servizi, pubblici o privati, gratuitamente o comunque a tariffe agevolate. Ma come funziona? E chi può richiederla? Scopriamo tutto quello che c’è da sapere.

Chi può richiedere la carta

Come chiarito sul sito del Governo, la Carta Europea della Disabilità può essere richiesta gratuitamente da:

  • Invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata maggiore del 67%
  • Invalidi civili minorenni
  • Cittadini con indennità di accompagnamento
  • Cittadini con certificazione ai sensi della Legge 104/1992, Art 3 comma 3
  • Ciechi civili
  • Sordi civili
  • Invalidi e inabili ai sensi della Legge 222/1984
  • Invalidi sul lavoro con invalidità certificata maggiore del 35%
  • Invalidi sul lavoro o con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa o con con menomazioni dell’integrità psicofisica
  • Inabili alle mansioni (ai sensi della Legge 379/1955, del DPR 73/92 e del DPR 171/2011) e inabili (ai sensi della Legge 274/1991, art. 13 e Legge 335/1995, art. 2)
  • Cittadini titolari di trattamenti di privilegio ordinari e di guerra

Dove può essere utilizzata

Ma quali sono i luoghi in cui può essere usata la card? La Carta Europea della Disabilità può essere presentata per certificare la propria condizione di disabilità presso gli uffici pubblici. Inoltre, dà accesso gratuito o con tariffe agevolate nei:

  • Musei statali su tutto il territorio nazionale
  • Luoghi di cultura e non solo nei Paesi UE aderenti al progetto (consultare i siti istituzionali nazionali)

Quali dati personali vengono riportati sulla carta?

Sulla Carta Europea della Disabilità sono presenti i seguenti dati personali:

  • Una fotografia, formato fototessera, del titolare
  • Nome, cognome, data di nascita del titolare
  • Numero seriale e data di scadenza del documento
  • Un’apposita indicazione nei casi in cui il titolare necessiti di accompagnatore o di un maggiore sostegno
  • Un QR Code contenente UNICAMENTE le informazioni relative all’esistenza della condizione di disabilità e quindi alla validità della Card
  • La scritta “EU Disability Card” in Braille

Le procedure per ottenerla

Per effettuare la domanda ci si può collegare sul sito dell’INPS e seguire la procedura online. Successivamente, una volta completata la richiesta, la Card viene spedita a casa del richiedente. Per richiederla bisogna avere:

  • Carta di Identità Elettronica (CIE), SPID o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS) per accedere all’area riservata del sito
  • Una fotografia, formato fototessera, da caricare durante la procedura di richiesta.

La Carta Europea della Disabilità sostituisce a tutti gli effetti i certificati cartacei e i verbali che attestano la condizione di disabilità.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: INPS/Governo 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook