Il video del bambino vestito da rider per Carnevale riaccende la polemica sullo sfruttamento dei lavoratori

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il video di un bambino vestito da rider a Pozzuoli ha scatenato la polemica sui social ricordando lo sfruttamento dei lavoratori del settore

È Carnevale e sempre più spesso in giro per le strade vediamo bambini mascherati. Nella maggior parte dei casi i costumi sono più o meno tradizionali ma c’è sempre qualcuno che spicca in quanto ad originalità. È  il caso di un bambino che girava per il Lungomare di Pozzuoli vestito da rider. Il video che lo riprende, condiviso sui social, ha generato però una serie di commenti polemici.

Un video, postato su TikTok, riprende un bambino che gira in sella ad una minimoto elettrica sul Lungomare di Pozzuoli ed è vestito da rider in maniera impeccabile. Ben visibile anche uno dei marchi più noti del food delivery. In sottofondo la canzone tormentone del momento, fresca di Sanremo, Ciao Ciao de La Rappresentate di Lista.

Selvaggia Lucarelli ha condiviso il video sui suoi profili social, contribuendo così ancora di più alla diffusione dell’originale costume. Ma non tutti hanno gradito e molti utenti sotto il post hanno commentato ricordando che il rider è un lavoro sottopagato e rischioso e che vestire in questo modo il proprio figlio per Carnevale non è quindi una buona scelta, sotto il profilo del buon gusto, potremmo dire.

Questi alcuni dei commenti degli utenti sotto il video:

Che sarebbe un vestito di carnevale? Squallidissimo, basti pensare allo sfruttamento di questa categoria di lavoratori…
Che tristezza. Della serie abituati sin da subito perché questo sarà il tuo futuro. Precario e mal pagato.
Il bimbo è dolcissimo ma chi fa quel lavoro è sfruttato, sottopagato senza diritti
Mah non capisco che carnevalata è? A me sembra più un insulto a tutti quei ragazzi che svolgono quel lavoro, rischiando anche di essere investiti x 4 soldi. Adulti che si divertono guardando scimmiottare un bimbo su un costoso giocattolo a due ruote.
In questi giorni, poi, anche una canzone-parodia ci ha ricordato la condizione sempre precaria dei rider.  Leggi anche: La parodia di Brividi dei PanPers che ci fa riflettere sulla condizione precaria dei rider
Ma tornando al bambino mascherato, c’è anche chi difende la scelta dell’originale costume di Carnevale:
Se questo vestito mette tristezza, allora eliminiamo: spazzacamino, carcerato, Geisha, pirata…

E un’altra utente le risponde:

Se si va avanti di questo passo li elimineranno di sicuro in nome del politically correct che ci sta riducendo tutti ad amebe con la depressione.

C’è infine chi vede la questione da un altro punto di vista (o è velatamente ironico?):

Che Bello rendere onore con un vestito di carnevale a chi fa questo lavoro duro e purtroppo spesso sottopagato. I Bambini sanno chi merita Rispetto e Ammirazione!
Voi da che parte state?

Seguici su TelegramInstagram | FacebookTikTokYoutube

Fonte: Facebook / TikTok

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook