Bonus Cashback: attenzione al contactless, ancora nessuna novità sull’aggiornamento

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ancora nessuna novità sull'aggiornamento che permetterà di effettuare i pagamenti anche con il contactless ai fini del bonus cashback

Ecco il carrello smart per la spesa

Bonus cashback, ancora problemi per i pagamenti col contactless. L’atteso aggiornamento per l’app IO che avrebbe dovuto consentire anche i pagamenti in questa modalità non è ancora arrivato, eppure era stato annunciato a dicembre.

Un problema emerso durante la fase sperimentale, il cosiddetto Cashback di Natale, non è ancora stato risolto nonostante le rassicurazioni di PagoPa che oltre un mese fa aveva fatto sapere:

“Già a partire da gennaio 2021, con l’entrata a regime del Cashback, sarà rilasciata una versione aggiornata dell’app IO che consentirà agli utenti titolari di questa tipologie di carte di partecipare appieno al programma caricando anche questo secondo PAN e senza modificare la propria esperienza di acquisto”.

Di che carte stiamo parlando? Si tratta delle cosiddette co-badge ossia quelle che riportano i due loghi dei rispettivi circuiti e a cui sono associati due distinti codici PAN, ovvero due numeri di carta. Proprio il secondo PAN, che sia Maestro o V-Pay, potrebbe essere utilizzato dal POS durante i pagamenti contactless. Et voilà: in questo caso niente rimborso.

Eppure, stando ai numeri forniti da PagoPa, il bonus Cashback sta decollando, con oltre 7,6 milion di strumenti di pagamenti attivati per il Cashback. Un motivo in più per velocizzare la risoluzione di un problema non da poco, quello dei pagamenti col contactless.

“Alcuni cittadini che si sono iscritti all’iniziativa tramite l’app IO potrebbero rilevare la mancata acquisizione dei pagamenti effettuati in modalità contactless (ovvero che avvengono avvicinando la carta al POS) tra le transazioni conteggiate come valide ai fini del rimborso. Questo, non riguarda in alcun modo la tecnologia contactless in sé, né tanto meno differenze di funzionamento tra circuiti nazionali o internazionali. Ma, nello specifico, si verifica nel caso in cui l’utente abbia registrato nella sezione Portafoglio dell’app IO la propria carta di debito utilizzabile su doppio circuito PagoBANCOMAT/Maestro o PagoBANCOMAT/V-Pay solo con la procedura guidata relativa alle carte PagoBANCOMAT e non anche come “carta di credito, debito o prepagata”, se precedentemente abilitata ai pagamenti online” aveva precisato PagoPa suggerendo anche la soluzione.

Basta anche registrarla anche come carta di credito/debito seguendo la stessa procedura delle prepagate. Per ulteriori informazioni ecco il nostro approfondimento:

Cashback: come ottenere i rimborsi anche con i pagamenti contactless

In ogni caso, per ottenere con certezza il rimborso evitate di usare la modalità contactless ma chiedete ai negozianti di inserire la carta all’interno del POS ma soprattutto di selezionare il Circuito PagoBancomat.

Clicca qui per vedere tutti i circuiti finora convenzionati

Fonti di riferimento: Cashlessitalia, PagoPaIo Italia,  GovernoGazzetta UfficialeDl Agosto/GU

LEGGI anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook