Creme colorate per il viso: sveliamo quali sono le migliori e le peggiori secondo il test tedesco

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le creme colorate da giorno si prendono cura della nostra pelle e la fanno sembrare più fresca e uniforme. Ma cosa contengono? Vi sono sostanze problematiche? La risposta è sì, almeno secondo un recente test che ne ha promosse a pieni voti solo 4 su 20 

Ecco il carrello smart per la spesa

In una delle sue ultime indagini, la rivista tedesca Öko-Test ha acquistato e messo alla prova 20 creme da giorno colorate con una tonalità media, di cui 8 prodotti certificati come cosmetici naturali. Alcune creme sono tipiche del mercato tedesco, altre invece sono molto note e utilizzate anche in Italia.

Il test è stato condotto sulla base delle dichiarazioni dei produttori confrontate con quanto trovato dalle analisi di laboratorio sulle singole creme. I tecnici sono andati in particolare alla ricerca di sostanze come PEG, filtri UV discutibili, composti plastici dannosi per l’ambiente, metalli pesanti, fragranze allergizzanti e altro.

I risultati

Solo 4 creme colorate hanno superato a pieni voti il test, qualcun’altra è risultata buona mentre sono 5 le creme “bocciate”, tra queste alcuni marchi noti venduti anche in Italia.

Cosa hanno trovato i laboratori in queste formulazioni? Una serie di sostanze discutibili che, sottolineano gli esperti tedeschi, sarebbe bene non si trovassero tra gli ingredienti di una crema che ci spalmiamo sul viso ogni giorno.

In particolare una delle creme testate (una referenza tedesca) conteneva la discutibile fragranza Lilial, mentre un’altra il cadmio, metallo tossico.

Lilial, ricorda Öko-Test, è classificata come sostanza pericolosa ai sensi del regolamento sulle sostanze chimiche (CLP), perché è probabile che causi danni riproduttivi. È stata vietata nei cosmetici nell’Ue da marzo, c’è da dire però che la rivista ha acquistato il prodotto poco prima dell’entrata in vigore del divieto.

E in merito la rivista scrive:

Il fornitore in questione probabilmente è venuto a conoscenza della contaminazione della sua crema da giorno colorata solo grazie ai nostri risultati. In seguito a questi, il produttore ha immediatamente smesso di vendere e ha avviato un richiamo. In futuro, la crema sarà nuovamente prodotta senza Lilial, assicura.

In quanto al cadmio, invece, questo è stato trovato nella crema da giorno Physicians Formula Super BB Cream, venduta anche su Amazon. Si tratta di una sostanza tossica per i reni e dannosa per la riproduzione. Questo elemento si trova naturalmente nella crosta terrestre e può entrare nei cosmetici ad esempio attraverso pigmenti colorati.

Sulla rivista si legge che:

Il contenuto misurato in questo prodotto era superiore al valore di orientamento dell’Ufficio federale per la protezione dei consumatori (BVL). Il BVL tollera livelli inferiori a questo valore come “tecnicamente inevitabili”.

Ma non è tutto, alcune creme contengono paraffine e siliconi: 7 prodotti li avevano in percentuali maggiori dell’1%. Queste sostanze a base di petrolio non sono in grado di fondersi con l’equilibrio della pelle così come fanno i grassi naturali. Inoltre in alcuni casi, dove ci sono paraffine è possibile trovare contaminazioni con composti di idrocarburi aromatici (MOAH), come è avvenuto nel caso di una crema nel test.

Altri ingredienti problematici segnalati sono:

  • Idrossitoluene butilato (BHT): che si sospetta agisca come un ormone
  • Metossicinnamato di etilesile e ottocrilene: si sospetta che anche questi filtri UV chimici si comportino come interferenti endocrini
  • Composti organici alogenati: usati come conservanti ma possono provare allergie e quasi tutti si accumulano nell’ambiente
  • Composti PEG:  possono rendere la pelle più permeabile alle sostanze estranee

Le creme migliori e peggiori

Partiamo dai prodotti “bocciati” da questo test. Considerati tutti i parametri, nell’elenco dei prodotti peggiori troviamo:

  • Biotherm Aquasource BB Cream SPF15
  • Garnier Skin Active BB Cream
  • La Roche-Posay Hydreane BB Cream SPF 20
  • Maybelline Dream LSF15
  • Physicians Formula Super BB Cream LSF30

Ma tra le creme considerate inadeguate vi è anche:

  • L’Oréal Age Perfect

creme colorate giorno peggiori test

Tra i prodotti migliori, invece, troviamo la Crema colorata giorno del Dr Hauschka e quella del marchio Sante ma anche la BB Cream Annemarie Borlind.

Buono” ottiene la Benecos Natural BB Cream e Lavera Basis Sensitive.

Strappa un “sufficiente” la crema Nivea 5 in 1 BB Cream.

creme colorate migliori test

creme colorate giorno migliori 2 test

creme colorate sufficiente test

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Öko-Test 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook