Quando bisogna iniziare a usare la crema solare? In troppi fanno questo errore (soprattutto con i bambini)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In primavera spesso sottovalutiamo che i raggi del sole possono scottarci e provocare problemi dermatologici (anche gravi). Ma se stiamo all'aria aperta - anche quando è nuvoloso - dovremo già iniziare ad utilizzare la crema solare

In primavera le temperature sono più miti e le giornate più lunghe e assolate. Inizia la bella stagione che è anche quella in cui dovremmo sempre portare con noi una buona crema solare, efficace ma anche rispettosa dell’ambiente e il più possibile priva di ingredienti controversi.

Prendere il sole fa bene, permette al nostro corpo di sintetizzare la preziosa vitamina D e migliora anche il nostro umore, dobbiamo però stare attenti, soprattutto nelle ore più calde della giornata quando rischiamo di più di scottarci. Ricordiamo che purtroppo, nonostante il sole sia per noi vita, può avere anche un effetto nocivo se preso in maniera scorretta.

Ecco allora che ci vengono in aiuto che le creme solari che permettono di proteggere la pelle dal rischio di tumori cutanei ma anche da altre patologie dermatologiche fino all’invecchiamento precoce della pelle. Ma se in estate ormai quasi tutti la utilizzano, in questi mesi invece si tende a fare il grande errore di sottovalutare i raggi del sole primaverili.

Quando bisogna iniziare ad usare la crema solare?

Il momento giusto per iniziare ad usare la crema solare è adesso, nel senso che ogni volta che siamo esposti al sole dovremmo utilizzarla.

Anche in inverno, se ci troviamo ad esempio in montagna, ma soprattutto a partire dalla primavera quando tendiamo a stare più spesso all’aria aperta in parchi e ville e a volte neppure ci rendiamo conto che stiamo prendendo troppo sole (salvo poi tornare a casa arrossati se non con delle vere e proprie scottature o eritemi).

Ma attenzione anche alle giornate non particolarmente assolate o calde. Come ricorda Joel L. Cohen, direttore dell’AboutSkin Dermatology and DermSurgery di Denver:

Le persone hanno un’idea errata di come la temperatura esterna influenzi l’intensità dei raggi solari. La realtà è che i raggi UV sono presenti indipendentemente dalla temperatura. Anche il sole primaverile può essere intenso. Il sole è al suo angolo più alto in estate, il che significa che è il periodo in cui i raggi UV più forti colpiscono la nostra pelle. Ma in tarda primavera, i raggi UV possono avere quasi la stessa forza.

Tra l’altro, i raggi solari possono penetrare anche attraverso le nuvole, il che significa che ci potremmo comunque scottare anche quando apparentemente il sole non c’è. Come ricorda il Dermatology Center:

Un malinteso comune sulla luce solare è che se fuori è nuvoloso, starai bene e non sarà necessario utilizzare la protezione solare. Questo è completamente falso! Fino all’80% dei raggi UV possono passare attraverso le nuvole! I raggi UV possono anche riflettere la neve e l’acqua che si trovano sul terreno. Ciò significa che nelle giornate nuvolose e anche nelle giornate nevose, la tua pelle è ancora a rischio. Questo è il motivo per cui è importante utilizzare la protezione solare in primavera e in estate, indipendentemente dalle condizioni. Se rimarrai all’aperto per molto tempo, assicurati di essere preparato proteggendoti con la crema solare.

Attenzione soprattutto ai bambini che hanno la pelle più delicata.

Ricordate inoltre che la crema solare andrebbe messa un po’ prima di esporsi al sole (circa 20 minuti) e che deve essere con SPF alta (da 30 a 50+), oltre che resistente all’acqua.

Ricapitolando:

  • La protezione solare serve anche in primavera
  • Bisogna applicare sulle zone esposte una crema solare SPF30 o maggiore, resistente all’acqua che fornisca una copertura ad ampio spettro
  • Riapplicare frequentemente (circa ogni due ore se si rimane esposti al sole)
  • Attenzione alle zone più esposte come le orecchie, il dorso delle mani e le labbra
  • Usare una crema solare specifica per il viso
  • Limitare l’esposizione al sole dalle 10:00 alle 14:00
  • Aumentare la protezione solare indossando occhiali da sole, un cappello e indumenti protettivi adeguati

Vi ricordiamo infine di scegliere creme solari con buon Inci, per preservare la vostra salute e l’ambiente. Leggi anche: Creme solari, la lista delle più efficaci e sicure per adulti e bambini (e gli ingredienti pericolosi da evitare)

Leggi tutti i nostri articoli sulle creme solari.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Dermatology Center / Consumer Reports

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook