I cosmetici hanno troppi interferenti endocrini, la BB cream Rimmel è il prodotto peggiore del test

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

WECF France ha confrontato 47 BB cream, correttori e mascara scoprendo al loro interno molte sostanze controverse (interferenti endocrini)

Non è certo la prima volta che ne parliamo. Sono sempre più numerosi i test, le indagini e le ricerche, condotte in diverse parti del mondo, che mostrano come trucchi e altri prodotti cosmetici possano potenzialmente esporci agli interferenti endocrini e ad altre sostanze controverse (tutte però sempre entro i limiti di legge). Ora a confermare questo è arrivato un nuovo test condotto in Francia.

Women Engage for a Common Future (WECF) France, membro della coalizione EDC-Free Europe, ha analizzato le etichette di 47 prodotti appartenenti a tre categorie: BB cream, correttori e mascara. Al loro interno sono state trovate 37 sostanze preoccupanti, inclusi interferenti endocrini, ingredienti persistenti nell’ambiente e bioaccumulabili, nanoparticelle o allergeni.

I prodotti presi a campione sono di ampio consumo e di marche note, e vengono venduti nei principali supermercati, profumerie e farmacie in Francia (sono però presenti anche nel nostro paese).

I risultati

In sintesi i risultati dell’indagine del WECF France evidenziano che:

  • 37 le sostanze preoccupanti trovate nei cosmetici, di cui 7 interferenti endocrini “estremamente preoccupanti”.
  • 31 prodotti (ovvero più dell’80% del totale analizzato) contengono almeno un ingrediente considerato “molto preoccupante”.
  • 36 prodotti contengono plastica

Le BB cream migliori e peggiori

Il rapporto evidenzia come la peggiore categoria di cosmetici, in quanto a sostanze indesiderate, sia quella delle BB cream, dove un campione è risultato contenere contemporaneamente addirittura 13 sostanze preoccupanti.

BB cream

Il prodotto peggiore del test è la BB cream di Rimmel che contiene davvero un “bel mix” di sostanze controverse:

  • bht
  • butylphenyl methylpropional
  • cyclopentasiloxane
  • ethylhexyl methoxycinnamate
  • fenossietanolo
  • biossido di titanio
  • chlorphenesin
  • citronellol
  • geraniol
  • hexyl cinnamal
  • limonene
  • linalool
  • profumi

Quelle che vi abbiamo segnalato in neretto,  fanno parte della lista di sostanze che gli esperti francesi considerano “altamente preoccupanti”, in base ai dati e alle classificazioni fatte da agenzie nazionali e internazionali  tra cui l’European Chemicals Agency (Echa) e la National Agency for Health Safety of the Food, (Anses) ma anche dal Comitato scientifico per la sicurezza dei consumatori e dall’Agenzia danese per la protezione dell’ambiente (Epa).

Insomma, l’indagine si è basata su pareri autorevoli e fonti attendibili.

bb cream infografica

bb cream infografica 2 interferenti endocrini

@WECF France

Contengono molte sostanze controverse anche le BB Cream a marchio:

  • Garnier (12 sostanze segnalate)
  • Nivea (12)
  • Clearins  (11)
  • The Body Shop (10)
  • Uriage (10)

Tra le migliori vi sono:

  • Jonzac (2 sostanze)
  • Couleur Caramel (3 ingredienti)
  • Kiko (con 3 ingredienti segnalati ma di cui uno rosso)

Nei prossimi giorni analizzeremo anche i risultati sui mascara e i correttori.

 

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonti: EDC Free Europe / WECF France

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook