Nato senza occhi e rifiutato dalla mamma, il piccolo Sasha cerca una famiglia adottiva

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il piccolo Sasha cerca famiglia adottiva, è nato senza occhi a causa di una rarissima malattia e la mamma non se l'è sentita di tenerlo con sé.

Si chiama Alexander K, meglio noto come Sasha, ed è un bambino nato senza occhi, uno dei pochi casi registrati al mondo senza bulbi oculari.

La sua storia è davvero strappalacrime perché, a parte la rara malattia, la mamma, nata in un orfanotrofio russo e con un passato difficile alle spalle, non se l’è sentita di tenerlo con sé e ha deciso di firmare i documenti di rifiuto all’ospedale dopo aver scoperto la sua rara e difficile disabilità nella fase avanzata della gravidanza.

La donna, che probabilmente vive anch’essa una situazione non facile, ha ammesso di non essere in grado di prendersene cura adeguatamente vista la sua malattia, secondo quanto riporta The Siberian Times.

Ad ogni modo, per fortuna, il piccolo Sasha adesso è accudito da un’infermiera della città siberiana di Tomsk, che lo descrive come un bambino dolcissimo, sorridente e giocoso.

Nonostante la sua patologia rarissima, la sindrome anoftalmia SOX2, Sasha non ha infatti altri problemi come la maggior parte dei bimbi nella stessa condizione.

Sasha il bambino senza occhi Nato senza occhi

Purtroppo secondo la dottoressa Tatiana Rudnikovich, non potrà mai recuperare la vista, ma per il resto è un bambino in salute esattamente come qualunque altro della sua età. Deve tuttavia sottoporsi a operazioni chirurgiche ogni 6 mesi per impiantare di volta in volta sfere oculari più grandi, che impediscano al suo viso di deformarsi durante la crescita.

Pronto per essere adottato, Sasha attende pacifico e sorridente una nuova famiglia!

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: The Siberian Times

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook