Rayan non ce l’ha fatta, dopo gli entusiasmi per la liberazione, confermato il decesso del piccolo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tutto il mondo ha tremato per ore e ore, ma adesso il piccolo Rayan è salvo

AGGIORNAMENTO h.22.10

Purtroppo i dettagli arrivano dalle agenzie a singhiozzo e una cosa purtroppo pare certa: il piccolo Rayan non ce l’ha fatta. Era stato trasferito in ambulanza non si sa se vivo o morto, ma poco dopo le autorità hanno confermato il decesso.

——–

È stata una corsa contro il tempo quella dei soccorritori marocchini per scavare un tunnel e salvare il piccolo intrappolato in un pozzo profondo. Ma oggi, in un faticosissimo sprint finale, ce l’hanno fatta: hanno lavorato per ore per raggiungere il ragazzo, chiamato dai media locali Rayan, che quattro giorni fa era precipitato per 32 metri attraverso la stretta apertura del pozzo.

I timori di una possibile frana avevano parecchio complicato il compito, ma alcune riprese di giovedì scorso di una telecamera calata nel pozzo avevano mostrato il bimbo vivo e cosciente, anche se sembrava soffrire di alcune lievi ferite alla testa, e hanno riacceso le speranze.

Siamo in un piccolo villaggio a nord del Marocco, a 100km da Chefchaouen. Qui la tensione è salita alle stelle quando lo scorso 1 febbraio il bambino di 5 anni era caduto in un pozzo profondissimo.

Sul luogo arrivarono prontamente i soccorritori che non hanno interrotto mai il loro lavoro.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: Al Jazeera / BBC

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook