Queste bambole inclusive rendono felici i bambini con ipoacusia e labbro leporino (e non solo)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una mamma ha realizzato una linea di bambole inclusive che rappresentano la disabilità di molti bambini che in loro possono identificarsi

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

I bambini spesso amano giocare con bambole o pupazzi che richiamano aspetti o qualità che riconoscono in loro stessi. I piccoli con disabilità, però, difficilmente troveranno sul mercato delle bambole che, come loro, sono sulla sedia a rotelle, indossano apparecchi acustici, sono affette da labbro leporino, sindrome di down o altro. Una mamma ha pensato allora di ideare una linea di bambole inclusive in cui sua figlia (non udente) ma anche tanti altri bambini potessero identificarsi.

A Matilda Tawell, che ora ha 5 anni, è stata diagnosticata una grave ipoacusia bilaterale a sei settimane, il che significa che non può sentire da entrambe le orecchie e per questo porta degli apparecchi acustici.

Sua madre Clare, dopo aver visto giocare insieme con le bambole Matilda e l’altra sua figlia, Evelyn, ha pensato di acquistarne una in cui la piccola potesse identificarsi, ovvero dotata di apparecchio acustico. Ma sul mercato non esisteva!

Ha pensato allora lei stessa di idearne una, semplicemente adattando una normale bambola e, dopo aver ricevuto questo regalo speciale, la gioia della piccola è stata immensa. Così è nata l’idea della linea di bambole inclusive, chiamate Bright Ears UK, giochi che rappresentano non solo la disabilità di Matilda ma quella di tanti altri bambini.

Le bambole, infatti, sono dotate di tubi per l’alimentazione, soffrono di labbro leporino, hanno le borse per stomia e altro. Clare, in pratica, ha adattato i giocattoli in modo che rappresentassero le diverse disabilità o problematiche di salute che possono avere i bambini.

La mamma spera che le sue bambole, che sono letteralmente andate a ruba ma che continua a realizzare su richiesta, aiutino a promuovere l’inclusività in modo che in futuro questo genere di giocattoli si vedano sempre più spesso anche nei negozi. 

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Bright Ears UK / BBC

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook