Maestre d’asilo terrorizzano bambini con maschere horror per punirli: shock nel Mississippi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Orrore in un asilo del Mississippi, dove un gruppo di maestre terrorizzava i bambini fino alle lacrime indossando maschere degne di film horror. Dopo la diffusione dei filmati shock, per le 4 dipendenti della struttura è scattato l'arresto

Indossavano maschere spaventose, tra cui quella celebre film “Scream”, per atterrire i bambini di circa 3 anni. Una punizione sadica e disumana inflitta da un gruppo di maestre e operatori in un asilo nido ad Hamilton, nel Mississippi. I flmati, in cui si vedono i piccoli terrorizzati e in lacrime, sono diventati virali sui social e hanno suscitato un’ondata di rabbia e indignazione nel Paese.

Le scene immortalate al Lil’ Blessings Child Care and Learning Center sono un pugno allo stomaco: in una si vedono i poveri bambini intenti a mangiare mentre singhiozzano alla vista di un’insegnante che si avvicina con indosso la maschera horror, in un’altra un bimbo di circa 2 anni viene addirittura rincorso dalla maestra e poi preso per le braccia e riportato al suo posto, mentre è in preda al panico.

“Stai facendo il cattivo? Devo portarti fuori?” chiede una delle maestre con la maschera sul viso, rivolgendosi a un bambino visibilmente atterrito.

A divulgare i filmati sui social Jennifer Kayla Newman, una delle dipendenti dell’asilo, che ha voluto mostrare ciò che accadeva nella struttura.

Un paio di settimane fa alcune ragazze dell’asilo nido hanno acquistato maschere di Halloween per spaventare i bambini. – ha scritto su Facebook qualche giorno fa – Quando ho sentito che l’avrebbe fatto di nuovo, ho voluto filmare tutto per avere una prova e poter mandare quelle immagini ai genitori per mostrare loro come venivano trattati i loro figli. I bambini erano terrorizzati ma sapevo che se l’avessi detto alla proprietaria, senza mandare il video ai genitori, non sarebbe successo nulla perché in passato mi sono già lamentata di diverse cose e non hanno fatto nulla.

Immagini shockanti a cui nessun genitore vorrebbe mai assistere.

Ero completamente sconvolta da ciò che ho visto – ha raccontato ai microfoni di ABC News Katelyn Johnson, madre di un bambino che frequenta la Lil’ Blessings. “Indipendentemente dal fatto che avessero la maschera, il loro comportamento era inaccettabile. La mia pressione sanguigna è aumentata. Mi ha spezzato il cuore per mio figlio. Sono molto arrabbiata.

A seguito dello scandalo è scattata subito l’indagine e le quattro dipendenti sono state licenziate e successivamente arrestate con l’accusa di abusi su minori.

Sulla terrificante vicenda è intervenuto lo sceriffo Kevin Crook della contea di Monroe con parole cariche di sgomento:

Come padre e come persona che ha una grande compassione per coloro che non possono difendersi, ammetto che è stato molto difficile guardare questi video. Mi ha fatto male allo stomaco pensare al terrore che stavano sopportando quei bambini.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: Monroe County, Ms Sheriff’s Department/Abc.news 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook