Fotografare senza consenso le mamme che allattano diventa reato (ma nel Regno Unito)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Inghilterra e Galles vogliono rendere illegale fare foto alle neomamme durante l'allattamento del piccolo in pubblico se non richiesto

Inghilterra e Galles vogliono rendere illegale fare foto alle neomamme durante l’allattamento del piccolo in pubblico se non richiesto

Un gesto a dir poco irrispettoso quello di fotografare le mamme intente ad allattare il proprio bebè fuori da casa senza il loro esplicito consenso. Un gesto che purtroppo avviene più spesso di quanto si pensi e trasforma la naturalezza del momento materno in imbarazzo, frustrazione e violazione della privacy per la donna.

E’ successo di nuovo in un parco inglese quando una mamma, Judit Cooper, stava allattando suo figlio ed ha visto un uomo dall’altra parte della strada scattarle una foto. La donna ha denunciato subito l’accaduto alla polizia ed il caso è giunto all’attenzione della laburista Stella Creasy che aveva vissuto già una simile orribile esperienza su un treno, ma a fotografarla era stata una ragazzina. 

Qualcosa però sta cambiando nel paese perché il disegno di legge che considera reato il fotografare le mamme che allattano in pubblico senza consenso verrà presto approvato in Inghilterra e Galles. 

Si tratta di una vittoria per le mamme in allattamento, ma anche un grande punto di partenza che dimostra la volontà del governo inglese di tutelare le donne e di punire severamente qualsiasi caso di abuso, di violenza domestica, partendo proprio da questi comportamenti inaccettabili. 

Fonte: BBC

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo inoltre:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook