Assegno Unico e ANF: beneficiari e requisiti, tutte le novità in arrivo a marzo 2022

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dal 1° marzo 2022 cambia la disciplina per il diritto agli assegni familiari e agli ANF (Assegni al Nucleo Familiare), beneficiari e requisiti

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Il primo marzo scorso è entrato in vigore l’Assegno Unico Universale, una misura di sostegno economico promossa dal governo per aiutare le famiglie con figli a carico (fino ai 21 anni di età) o le donne incinte (a partire dal settimo mese di gravidanza) attraverso l’erogazione di un assegno mensile.

L’entrata in vigore della misura assistenziale prevede la cessazione degli altri tipi di sostegni per i nuclei familiari – ovvero dell’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) e l’Assegno Familiare (AF) – per le famiglie per le quali subentra la tutela dell’Assegno Unico.

Al contrario, tali assegni continueranno ad essere erogati per i nuclei familiari composti da soli coniugi senza figli o per figli (senza limiti di età) rimasti orfani di entrambi i genitori, qualora si trovino, a causa di infermità o difetto fisico o mentale, nell’assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi ad un proficuo lavoro.

Per tutti gli altri nuclei familiari in cui sia presente almeno un figlio a carico di età inferiore ai 21 anni o disabile (senza limiti di età), non sarà più possibile beneficiare di benefici statali se non nella misura dell’Assegno Unico Universale.

Al compimento del ventunesimo anno di età dei figli a carico, qualora non disabili, per i quali si ha diritto all’Assegno unico, si potrà presentare domanda per la prestazione ANF o AF ma esclusivamente per soggetti diversi dai figli, quali il coniuge o eventuali sorelle, fratelli o nipoti nelle previste condizioni di diritto a prestazioni ANF o AF.

Beneficiari

a) Lavoratori dipendenti del settore privato e lavoratori titolari di prestazioni da lavoro dipendente;

b) Lavoratori domestici e domestici somministrati;

c) Lavoratori iscritti alla Gestione separata di cui all’art. 2, comma 26, della L. 335/1995;

d) Lavoratori di ditte cessate, fallite o inadempienti;e) Lavoratori agricoli a pagamento diretto ANF;

f) Percettori di NASpI;

g) Percettori di CIGO/CIGS/CIGD/CISOA/ASO/AIS/IMA;

h) Beneficiari di prestazioni antitubercolari;

i) Lavoratori in aspettativa sindacale;

j) Marittimi sbarcati per infortunio o malattia;

k) Lavoratori socialmente utili (LSU) e Titolari di assegno ASU a carico del Fondo Sociale Occupazione e Formazione (FSOF);

l) Percettori di altre prestazioni previdenziali per le quali è prevista la corresponsione dell’ANF.

Requisiti

(da possedere alla data del 1° marzo 2022)

Composizione del nucleo familiare

Il nucleo familiare del richiedente è composto:

dai coniugi, con esclusione del coniuge legalmente ed effettivamente separato;
dai fratelli, dalle sorelle e dai nipoti, di età inferiore a 18 anni compiuti ovvero senza limiti di età, qualora si trovino, a causa di infermità o difetto fisico o mentale, nell’assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi ad un proficuo lavoro, nel caso in cui essi siano orfani di entrambi i genitori e non abbiano conseguito il diritto a pensione ai superstiti.

Condizioni

Nel nucleo familiare non deve essere presente:

a) un figlio minorenne a carico;

b) un figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni di età, per il quale ricorra una delle seguenti condizioni:

1) frequenti un corso di formazione scolastica o professionale, ovvero un corso di laurea;

2) svolga un tirocinio ovvero un’attività lavorativa e possieda un reddito complessivo inferiore a 8.000 euro annui;

3) sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego;

4) svolga il servizio civile universale;

c) figlio con disabilità a carico, senza limiti di età.

Per ulteriori informazioni, Circolare INPS n. 34-2022 ANF 2022

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: INPS

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook