Assegno familiare maggiorato, al via le domande. A chi spetta e come ottenerlo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Al via le domande per gli assegni familiari maggiorati: dal 1° luglio e fino al 31 dicembre 2021 l’assegno familiare avrà una maggiorazione

Quanta frutta e verdura dobbiamo mangiare ogni giorno?

Al via le domande per gli assegni familiari maggiorati: dal 1° luglio e fino al 31 dicembre 2021 l’assegno familiare avrà una maggiorazione di 37,5 euro per ciascun figlio per i nuclei familiari fino a due figli, e di 55 euro per ciascun figlio per i nuclei familiari di almeno tre figli. Sul sito dell’INPS è possibile inoltrare le pratiche.

È quanto ci aspettavamo dal decreto-legge 8 giugno 2021 n. 79 che aveva introdotto misure urgenti in materia di assegno temporaneo per figli minori e potenziato gli attuali assegni per il nucleo familiare con maggiorazione di importi spettanti.

Leggi anche: Assegno unico per i figli, al via dal 1° luglio. A chi spetta e a quanto ammonta

Cos’è l’Assegno per il Nucleo Familiare e in che consiste la maggiorazione

Come si legge sul sito dell’INPS, in generale, l’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) è una prestazione economica erogata dall’INPS stessa ai nuclei familiari di alcune categorie di lavoratori, dei titolari delle pensioni e delle prestazioni economiche previdenziali da lavoro dipendente e dei lavoratori assistiti dall’assicurazione contro la tubercolosi.

Con il messaggio 2331 del 17 giugno 2021, n. 2331 l’INPS ha fornito i nuovi importi, allegando le tabelle relative all’adeguamento dei livelli di reddito familiare, con decorrenza 1° luglio 2021, secondo quanto stabilito dal DL 8 giugno 2021 n.79.

A chi spetta l’assegno maggiorato

Possono presentare la domanda i lavoratori dipendenti del settore privato, per il periodo valido dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022.

Si legge sul sito dell’INPS:

Si comunica che i lavoratori dipendenti del settore privato possono inoltrare la domanda telematica di assegno per il nucleo familiare per il periodo valido dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022, utilizzando la specifica procedura presente sul portale dell’Istituto.

Restano ferme le disposizioni relative alle modalità di presentazione della domanda attualmente valide e indicate nella circolare n. 45/2019, nonché i requisiti previsti dal decreto-legge n. 69/1988 al fine della definizione del diritto e della misura della prestazione familiare.

Ulteriori indicazioni operative, con particolare riferimento alle maggiorazioni previste dall’articolo 5 del decreto-legge n. 79/2021, saranno oggetto di apposita circolare di prossima emanazione.

Si tenga presente che la maggiorazione spetta a chi aveva già diritto all’assegno non maggiorato.

Come presentare la domanda

Gli aventi diritto possono presentare la domanda già da ora attraverso la procedura online disponibile a questo link.

Sarà necessario accedere tramite le proprie credenziali selezionando la voce ‘Assegno per il nucleo familiare dipendenti privati: Richiesta di autorizzazioni’.

Fonti di riferimento: INPS

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook