Tornano le altalene per bambini a Mantova: sembra assurdo ma erano vietate dal 1985

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un parco giochi senza altalene è qualcosa di incompleto e impensabile. Eppure, per 37 lunghi anni, le aree attrezzate di Mantova ne hanno fatto a meno. Ma ora ritornano e la città lombarda diventa un po' di più a misura di bambino

Lite tra elefanti

Non tutti sapevano fino ad oggi che nei parchi pubblici di Mantova le altalene erano bandite da quasi quarant’anni! Era infatti l’8 luglio del 1985 quando il sindaco Gianni Usvardi le tolse e ne vietò nuove installazioni su tutto il territorio urbano per “motivi di sicurezza”.

La sua fu più che altro, si racconta, una risposta a una serie di incidenti che in quel periodo coinvolsero alcuni bambini. Avrebbe potuto fare diversamente? Certo che sì… E invece, da allora i parchi e i giardini pubblici mantovani non hanno più visto neppure un gioco a dondolo, per buona pace del divertimento dei più piccoli.

Ma ora, dopo quasi 4 interi decenni, un provvedimento del sindaco Mattia Palazzi ha restituito ai bambini di Mantova il diritto a dondolarsi nei parchi e giardini pubblici della città:

Ieri ho deciso di fare una ordinanza per rimuovere il divieto del 1985. A partire dai prossimi interventi che stiamo programmando torneremo a mettere le altalene nelle aree giochi cittadine. Da allora ad oggi la sicurezza nella produzione dei giochi pubblici per i bimbi è certamente aumentata e se i genitori fanno la loro parte nel seguire i bimbi mentre usano i giochi non vedo perché continuare a vietarle, si legge nel post di Palazzi.

Beh, effettivamente si trattava proprio di un divieto sui generis che andava solo a privare i bimbi di una delle cose più divertenti di un parco giochi. L’altalena è, di fatto, la grande protagonista dei giochi da esterno per bambini (e non solo). Chi non si è divertito a dondolare e cercare di arrivare sempre più in alto? Le altalene hanno grandi benefici: aiutano a superare limiti e paure, aumentano la capacità motoria, favoriscono lo sviluppo dell’equilibrio, migliorano la coordinazione e, facendo a turno per chi sta sopra e chi spinge, possono favorire il lavoro di squadra.

Insomma, ben tornate altalene a Mantova!

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Mattia Palazzi

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook