Woody Allen annuncia il suo ritiro dal mondo del cinema, le citazioni più belle e amate del regista

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In vista del ritiro di Woody Allen dalle scene, rispolveriamo gli aforismi più famosi del regista americano che ha conquistato il pubblico con la sua pungente ironia

Ci ha fatto sognare e ci ha fatto interrogare sui grandi dilemmi della vita grazie a capolavori come “Io e Annie” e “Midnight in Paris”, adesso però Woody Allen si è detto pronto a dire addio al cinema. L’annuncio – che ha lasciato tantissimi fan del regista con l’amaro in bocca – è stato dato nel corso di un’intervista al quotidiano spagnolo La Vanguardia, durante la quale l’artista 86enne spiega di volersi dedicare alla scrittura di un romanzo.

Prima, però, regalerà un ultimo sforzo cinematografico: il suo ultimo film, Wasp 22, che sarà in produzione in autunno. Quella di Woody Allen è stata una carriera cinematografica sorprendente e invidiabile: ben 50 film girati, 4 premi Oscar (su 24 candidature), 2 premi al Festival del Cinema di Venezia e 4 Golden Globe, oltre a tanti altri riconoscimenti minori.

A rendere da sempre unici i suoi lungometraggi le battute dissacranti e sottili e le riflessioni sulla vita. I film del regista statunitense sono una miniera di aforismi, molti dei quali divenuti celebri. Per celebrare lo stile iconico del cinema di Allen abbiamo raccolto per voi alcune delle frasi più amate tratte dalle sue opere cinematografiche e dalle interviste rilasciate nel corso della sua lunga carriera.

Gli aforismi più celebri di Woody Allen

  • Si vive una sola volta. E qualcuno neppure una (W. Allen) 
  • I guai sono come i fogli di carta igienica: ne prendi uno, ne vengono dieci (W. Allen)
  • Vivi ogni giorno come fosse l’ultimo e… prima o poi c’azzecchi (“Café Society”)
  • È assolutamente evidente che l’arte del cinema si ispira alla vita, mentre la vita si ispira alla televisione (W. Allen)
  • Chi non sa fare, insegna. Chi non sa insegnare, insegna ginnastica. Quelli che neanche la ginnastica li mandavano alla mia scuola (“Io e Annie)
  • Lo psichiatra è un tizio che vi fa un sacco di domande costose che vostra moglie vi fa gratis (W. Allen)
  • La vita si divide tra l’orribile e il deprimente (W. Allen)
  • Le due parole che uno desidera di più sentirsi dire… Ti amo? Assolutamente no. È benigno. (“Harry a pezzi”)
  • Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l’imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (W. Allen)
  • Il mondo si divide in buoni e cattivi. I buoni dormono meglio ma i cattivi, da svegli, si divertono molto di più (W. Allen)
Non perderti tutte le altre nostre notizie, seguici su Google News e Telegram

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook