Il Nobel per la fisica a Giorgio Parisi è una grande notizia per il Pianeta e per le lotte ambientali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Giorgio Parisi la scienza l’ha sempre voluta intendere come lotta contro i pregiudizi e difesa degli ecosistemi.

“È chiaro che per la generazione futura dobbiamo agire ora in modo molto rapido”, così ha dichiarato il professor Parisi dopo essere stato insignito del più alto riconoscimento accademico, assieme al meteorologo Syukuro Manabe e al climatologo Klaus Hasselmann

Crisi climatica, surriscaldamento globale e poi le sue scoperte sulle fluttuazioni nei sistemi fisici: con Giorgio Parisi, professore ordinario di Fisica teorica alla Sapienza di Roma e ricercatore associato dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, e con Manabe e Hasselmann, il Premio Nobel va a ricerche che hanno a che fare con il global warming e l’atmosfera.

D’altronde proprio Parisi – il quinto italiano a vincere il Nobel per la Fisica e il primo dal 1984 – ha fatto della battaglia per la scienza una ragione di vita, laddove la scienza l’ha sempre voluta intendere come lotta contro i pregiudizi, critica delle disuguaglianze, tutela dei più fragili, accesso universale alla conoscenza e difesa degli ecosistemi.

Leggi anche: Il Nobel per la Fisica ci ricorda l’importanza dei modelli climatici per salvare il Pianeta

Conosciamo la curiosità intellettuale e il rigore scientifico di Giorgio Parisi – raccontano dal Forum Parco delle Energie. Come Presidente dell’Accademia dei Lincei è stato nel 2020 il primo firmatario delle Osservazioni che insieme al mondo scientifico abbiamo portato alla Regione Lazio per pretendere l’estensione generalizzata del perimetro del #MonumentoNaturale Lago ExSnia a tutta l’area dell’ex fabbrica.

Parisi ha di fatto da sostenuto le ragioni delle battaglie per l’ambiente e si è sempre impegnato per combattere le leggende pseudoscientifiche che contestano l’urgenza di intervenire subito in modo netto per contrastare i cambiamenti climatici e le loro conseguenze.

Il riconoscimento del premio Nobel al prof. Giorgio Parisi rende onore non solo a tutta la Fisica e a tutti i Fisici italiani, ma anche a tutto il mondo delle scienze, e riporta l’attenzione sull’importanza di investire sulla ricerca teorica ed applicata, sulla formazione accademica e sulle specializzazioni dei professionisti di oggi e del futuro – afferma Nausicaa Orlandi, Presidente della Federazione Nazionale degli ordini dei Chimici e dei Fisici – Lo sviluppo sostenibile a livello economico, sociale ed ambientale non può prescindere dal contributo delle scienze, le sole in grado di studiare, valutare e riconoscere soluzioni valide per un miglioramento della vita e del benessere sociale che salvaguardi l’ambiente che lasceremo alle generazioni future. Un grazie sentito da parte di tutta la comunità dei Fisici e dei Chimici a Giorgio Parisi perché con il suo contributo alla comunità scientifica esalta non solo il ruolo delle eccellenze accademiche ma anche di tutti i professionisti che rendono servizio al nostro Paese.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonti: Nobel Prize / Forum Parco delle Energie

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook