Da ex serbatoio idrico a Museo sotterraneo: le cisterne si fondono con l’arte

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una volta riusciva a contenere 16 milioni di litri di acqua oggi, invece è un Museo sotterraneo dedicato a mostre d’arte ed eventi dedicati all’architettura.

Una volta riusciva a contenere 16 milioni di litri di acqua oggi, invece è un Museo sotterraneo dedicato a mostre d’arte ed eventi dedicati all’architettura.

Sepolto sotto Frederiksberg Hill, nel cuore di Sondermarken Park a Copenaghen c’è Cisternerne, un ex serbatoio trasformato in uno spazio espositivo.

Esso era stato costruito nel 1856 e serviva appunto per contenere acqua potabile; inizialmente la cisterna era una piscina a cielo aperto, in seguito per evitare possibilità di inquinamento, era stata coperta con una struttura in calcestruzzo.

cisternerne copenhagen 42

cisternerne copenhagen 52

Superati i problemi idrici, Cisternerne è stata dismessa nel 1933 ma solo nel 1996 il comune di Frederiksberg grazie all’intuizione del gallerista Max Seidenfaden, ha deciso di trasformare il serbatoio in un luogo dedicato alla cultura e all’arte.

Il risultato è quello che vedete nelle immagini: più di 4mila metri quadrati restituiti alla città e che adesso fanno parte dei Musei Frederiksberg.

cisternerne copenhagen 85

cisternerne copenhagen 95

Dominella Trunfio

Foto

LEGGI anche:

LE MERAVIGLIOSE OPERE A CIELO APERTO DEL MUSEO D’ARTE SUL MARE (FOTO)

IL SUGGESTIVO MUSEO SOTTOMARINO PER RIFLETTERE SUL DRAMMA DEI MIGRANTI (FOTO E VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook