Love is in the Bin, torna all’asta la provocatoria opera di Banksy che si era autodistrutta nel 2018

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nel 2018 un'opera di Banksy si era autodistrutta a metà durante l'asta ora torna nuovamente in vendita con il nome di Love is in the Bin

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Se amate Banksy, il misterioso street artist inglese, probabilmente ricorderete Girl with Balloon (Oggi Love is in the Bin), un’opera che nel 2018 subito dopo essere stata venduta, si era autodistrutta (per volere del suo provocatorio autore). Adesso torna nuovamente all’asta per una cifra da capogiro.

Love is in the Bin ritorna all’asta da Sotheby’s a Londra dopo essere stata già venduta nel 2018 per 1 milione di sterline. All’epoca l’opera si autodistrusse subito dopo la vendita grazie ad un meccanismo nascosto nella cornice che ne taglio la metà in piccole strisce.

Chi stava partecipando all’asta si trovo in pratica ad assistere ad una performance artistica a sorpresa che creò di fatto una nuova opera.

In questa seconda asta il prezzo di partenza è però decisamente salito ed è da quattro a sei volte maggiore di quello del 2018, si parla infatti di 4-6 milioni di sterline!

Alex Branczik, senior director di Sotheby’s, in un post su Instagram ha riassunto quanto accaduto all’opera ed espresso la convinzione che ora per lei “È tempo di un nuovo capitolo”.

L’asta è fissata per il 14 ottobre! Banksy avrà previsto qualche altra sorpresa?

Fonte: Sotheby’s 

Leggi anche:

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook