Prima che il cioccolato scompaia, salviamo il Pianeta con le 10 idee di questo libro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sbarcato in libreria il 3 giugno, 10 Idee per Salvare il Pianeta (prima che sparisca il cioccolato) è il nuovo libro di Palmisano e Nardi

Sostenibili lo si diventa, passo dopo passo, nella vita di tutti i giorni. Il proprio impatto sul Pianeta può essere mitigato fin dai piccoli gesti quotidiani. Scelte che abbracciano la salute, l’amore per l’ambiente, l’etica e che sono riassunte nel nuovo libro “10 idee per salvare il pianeta (Prima che sparisca il cioccolato)”.

Una guida per imparare a vivere in modo più sostenibile, scritta a quattro mani da Letizia Palmisano e Matteo Nardi. Un viaggio che attraversa vari ambiti, dalla mobilità alla tavola, dall’ufficio alla famiglia.

Sbarcato in libreria il 3 giugno, 10 Idee per Salvare il Pianeta (prima che sparisca il cioccolato) promette di raccontare in dieci capitoli altrettanti aspetti della quotidianità sui quali i due autori nonché giornalisti ambientali Matteo Nardi e Letizia Palmisano si sono soffermati per offrire spunti di riflessione e suggerimenti pratici. L’obiettivo? Da una parte cercare di migliorare il proprio stile di vita, dall’altro ridurre il proprio impatto ambientale.

È possibile muoversi in modo davvero eco-friendly? Quali accorgimenti dovremmo adottare per avere una casa e un ufficio a minimo impatto ambientale? Come si può mangiare in modo sano, gustoso e sostenibile? E ancora, come si può essere un genitore “green”, in grado di operare scelte alternative a pannolini monouso e omogeneizzati?

Sono queste alcune delle domande che si sono posti i colleghi Palmisano e Nardi.

Non c’è un secondo tempo, il momento per rimboccarsi le maniche è adesso, prima che sia troppo tardi e sparisca il cioccolato il mondo ha bisogno di ognuno di noi perché anche nel piccolo della nostra quotidianità possiamo davvero fare la differenza. Vivere in modo più green è facile e si può iniziare da semplici piccoli passi: a guadagnarci saremo noi e il pianeta

sono le loro parole. A chiudere il libro una bonus track in cui si ripercorrono le storie di chi ha già iniziato a re­alizzare quel cambiamento che vorremmo vedere nel mondo: esempi di buone pratiche individuali, aziendali e associative che incoraggiano a cambiare il mondo cambiamento sé stessi.

Edito da Città Nuova, il libro in modo chiaro comprensibile a tutti fornisce utili pillole per diventare consumatori responsabili a partire dalle piccole scelte di ogni giorno.

libro Palmisano

Mai come in questi anni ci siamo resi conto che il privato è pubblico. Anzi, è un bene pubblico. Nel senso che contiene in sé, nelle direzioni che può imboccare, un potenziale di positività distribuito allo stesso modo fra le posizioni di principio e gli esempi pratici. Probabilmente il salto rivelatore di questi nostri anni d’angoscia e sconcerto, quando non ci rimaneva altro che affidarci al clicktivism, è stato questo: dare corpo alle posizioni di principio liberandoci dal ricatto dell’ambientalismo radicale. Ormai siamo tutti ambientalisti, nel senso che le informazioni a nostra disposizione sono tante e di tale qualità da coinvolgerci senza scuse. Questo libro velocizza la transizione a cui siamo chiamati

ha detto Simone Cosimi, che ha firmato l’introduzione al libro.

A rendere ancora più green il libro sarà inoltre l’impegno degli autori che metteranno a dimora alcuni alberi per compensare la CO2 emessa per la spedizione e la produzione dei libri, realizzati su carta proveniente da foreste gestite in modo responsabile.

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook